Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 13 ottobre 2021 Comunicato Stampa

Il Rally Day del Sebino regala un pokerissimo di podi
La Scuderia Abs Sport sugli scudi nel Rally Day del Sebino con cinque podi di classe
conquistati e altri tre equipaggi all’arrivo. Una bella iniezione di fiducia in vista
dell’atteso Trofeo Rally Aci Como, la gara più attesa dell’anno per il team oggionese

Pokerissimo di podi per la Scuderia Abs Sport nel Rally Day del Sebino, con
Marco e Guido Pulici, Albrigoni – Sandri, Franzoni – Scanzi e Nava – Frigerio
secondi di classe, terzi Rossini – Sala. Cinque piazzamenti sul podio su nove
equipaggi alla partenza della gara bergamasca, disputata nella Valle di Scalve con
Lovere sede centrale, salutati con gioia direttamente all’arrivo dal presidente
Beniamino Bianco e dal diesse Ivano Tagliabue

“E’ un risultato globale che ci gratifica molto – dice il presidente Bianco -, un bel
viatico in prospettiva dell’imminente Rally Aci Como, uno degli appuntamenti a cui
teniamo maggiormente e che contiamo di disputare con una marcata presenza di
equipaggi. Questi piazzamenti nel Sebino – conclude – sono anche una spinta per me
a rimettermi in forma al più presto per tornare a gareggiare”.

Primo equipaggio Abs Sport al traguardo quello composto dagli esperti fratelli
bergamaschi Marco e Guido Pulici, in gara con la nuova Peugeot 208 Rally 4 curata
dal team Colombi Racing non si sono smentiti andando ad cogliere l’11^ piazza
assoluta e un ottimo secondo posto nella classe R2C.
Ecco le parole del co-driver Guido:

“Siamo contenti del risultato finale. Mio fratello
Marco si è subito trovato a suo agio con la nuova Peugeot 208 e il piazzamento
finale è il coronamento di una gara linerare e in costante crescita. Siamo contenti di
aver regalato un podio anche alla nostra nuova Scuderia Abs Sport”

A seguire nella generale Marco Albrigoni e Stefano Sandri, secondi nella sempre
combattuta classe N3 con la Renault Clio RS.

“Abbiamo portato in gara un nuovo motore e si è vista la differenza – dice Albrigoni
-. Siamo sempre stati vicinissini ai ledaer, il podio comunque ci va bene. E’ un premio
alle ore notturne passate in officina a preparare la macchina. Di questo devo
ringraziare la mia famiglia che mi supporta e sopporta sempre in questa mia
passione per i rally. Io e stefano c’e l’abbiamo messa tutta per fare bene”

Tra altri equipaggi che si sono maggiormente distinti ci sono anche Marco Franzoni
e Elena Scanzi, bravi a condurre al secondo posto di classe A7 la loro Renault Clio
Williams, autori anche di un miglior di tempo in una prova speciale.
Il commento di Marco:

“Non ce l’aspettavamo di essere così competitivi, perché la nostra Clio è in debito di cavalli rispetto alla altre Renault. Siamo stati sempre in
lotta per la vittoria, tranne in un tratto nella Val di Scalve altrimenti il colpccio era
alla nostra portata. Ma siamo contenti anche così”.

Lontano dalla gare da diverso tempo, il rientro agonsitico del prepapratore Danilo
Nava con Giovanni Frigerio con la Citroen Saxo preparata in casa Elco Racing e
usata abitualemente dal figlio Mattia, è stato salutato da un bel secondo posto in
volata nella classe A6, davanti ai compagni di Scuderia Marco Rossini e Matteo
Sala, in gara con la Peugeot 106 preparata dal team Saldarini.
Commenta l’esperto co-driver Frigerio:

“Devo dire che Danilo sa ancora guidare
come ai vecchi tempi. Fin da subito ha ritrovato lo spirito agonistico e il feeling con
la vettura. E’ stata una bella gara coronata da un secondo posto in rimonta che ci ha
gratificati entrambi”

Lontani dal podio ma all’arrivo si sono invece classificati i lecchesi Dario Capiaghi e
Giorgio Invernizzi con la Peugeot 106, autori di buoni parziali nella seconda parte di
gara e ottavi nella affollata classe N2 che contava ben 22 partenti, A seguire all’11°
posto nella stessa classe il dottore volante Valerio Rossini e la moglie Manola
Ciceri, in gara con la Citroen Saxo. Tredicesimi sempre nella classe N2 i giovani
Fausto Panizzoli e Massimo Confalonieri con la Peugeot 106. Sfortunata invece la
partecipazione di Robert Rota e Beatrice Centanno che si sono dovuti fermare a
soli 3 km dall’arrrivo per la rottura del differenziale della loro Renault 5 GT turbo.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 118 | Total: 18544
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 5 ottobre 2021 Comunicato Stampa

Loris Papa brilla nelle Autostoriche a Monza
Nove equipaggi al via del Rally Day del Sebino
Dalla pista ai rally prosegue l’intensa stagione della Scuderia Abs Sport. Sulla pista
di Monza il brianzolo Papa fa un altro passo verso l’ottavo titolo consecutivo
nell’Italiano Autostoriche, ora il “volante” passa ai rallisti con ben nove equipaggi
alla partenza del ritrovato Rally Day del Sebino giunto alla 9^ edizione.

La veloce pista di Monza lancia Loris Papa verso un nuovo titolo Italiano nel
Campionato Velocità Autostoriche. Alla guida dell’inseparabile Fiat 128 curata dalla
Sportauto il driver della Scuderia Abs Sport ha centrato un’altra vittoria nella classe
H1TC e il settimo posto nel Gruppo 2, lasciando alle spalle anche vetture più potenti.
Questo risultato, oltre a gratificare il driver brianzolo davanti ai suoi amici e tifosi, lo
avvicina sempre più alla conquista dell’ottavo titolo italiano consecutivo.
Dice Loris:

“Quando entro in pista a Monza è sempre una grande emozione. Tutti mi
conoscono e vogliono tutti bene. L’Autodromo di Monza è quasi una “seconda casa”
per me. E’ stata la pista del mio esordio nel 1972 nella mitica Formula Monza.
Successivamente sono stato anche compagno di squadra di un giovanissimo Michele
Alboreto, ma ho svolto per anni anche il ruolo di Commissario di pista. Tornarci
ogni volta è sempre speciale per me. Come pure quest’ultimo successo di categoria
che consolida il mio primato in classifica nell’Italiano Autostoriche. Per festeggiare
l’ottavo titolo dovrò però aspettare la conclusione del campionato, perché il
regolamento dice che bisogna partecipare a tutte le gare e quindi solo dopo le ultime
due tappe al Mugello e a Magione avrò la certezza del titolo. Per ora festeggiamo il
successo di Monza, la pista cha amo di più”.

Non è andata invece bene al giovanissimo kartista Marco Bertelli che dopo un buon
inizio di stagione anche sul circuito di Cremona si è ritrovato a fare i conti con
problemi tecnici. In questa occasione problemi di assetto hanno impedito a Marco di
qualificarsi per la finale della tappa cremonese del Trofeo Kart 4 Stokes.
Il prossimo week end l’attenzione passa al Rally Day del Sebino, giunto alla 9^
edizione che ritorna dopo un anno di pausa con partenza e arrivo a Lovere. Sono 3 le
prove in programma da ripetere due volte. Ben 9 gli equiaggi Abs Sport a caccia del
podio di categoria nella gara organizzata dalla Sebino Eventi, che nel corso degli anni

si consolidata per spettacolarità e validità tecnica.
La lista dei partenti si apre con Marco e Guido Pulici, equipaggio che dal 1991
gareggia, con alle spalle numerose vittorie di classe nel rally di casa Prealpi
Orobiche. Diverse le vetture con le quali hanno gareggiato nel corso degli anni, in
riva al Lago d’Iseo si presentano con la nuova Peugeot 208 rally 4 gestita dalla H
Sport. Un altro equipaggio che punta al podio è quello composto da Marco
Franzoni e Elena Scanzi, che dopo le belle gare nel Prealpi Orbiche e al Mille
Miglia puntano a ripetersi anche al Sebino sempre con la Renault Cio Williams Gruppo A autopreparata. Altro meccanico volante al via è Marco Albrigoni affiancato da Stefano Sandri sulla Renault Clio RS che per l’occasione avrà un nuovo motore. Obiettivo divertirsi per Robert Rota e Beatrice Cetanno, al via con
la mitica Renault 5 GT Turbo che avrà pure qualche anno ma ancora regala emozioni.
Tra le sorprese in casa Abs Sport c’è la presenza dopo 5 anni di lontananza dalle gare del pilota – preparatore di Pontelabro Danilo Nava, che avrà alle note l’esperto Giovanni Frigerio sulla Citroen Saxo Gruppo A praparata dalla Elco Racing e usata
in queste ultime stagioni dal figlio Mattia.

“Era tempo che volevo tornare a guidare in gara – dice Danilo -, così quando ho
visto che c’era questa occasione del Rally Day ho deciso di rimettermi casco e tuta.
Per la verità l’iscrizione è un regalo di mio figlio Mattia, ma era da tempo che volevo
riprovarci dopo tutti questi anni passati in assistenza e ai box. Vediamo come va”.

Alla partenza anche Marco Rossini, che per l’occasione avrà alle note Matteo Sala,
abituale navigatore del diesse Tagliabue. L’equipaggio sarà al via con la Peugeot 106 gruppo A curata dal team Saldarini. Con lo stesso team saranno in gara anche papà Valerio Rossini e mamma Manola Ciceri con la Citroen Saxo in versione N2. I lecchesi Dario Capiaghi e Giorgio Invernizzi si presentano con l’abituale Peugeot 106 S16 curata dall’Autofficina Frigerio. Della partita saranno anche l’assese Fausto
Panizzoli e il giovane canturino Massimo Confalonieri con la Peugeot 106 in
versione N2 curata dall’Officina Asso Motori.
Insomma, un bel gruppo di equipaggi al partenza che testimonia una volta di più la
vitalità e la passione che contraddistingue la Scuderia Abs Sport nel motorsport.


Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 206 | Total: 18544
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 29 settembre 2021 Comunicato Stampa

Maroni Junior campione italiano nel CIVM
Il driver valsassinese con una prestazione maiuscola nell’ultima tappa del tricolore,
la storica Coppa Nissena, si aggiudica il titolo nella classe E2SC – 1600 e nella
categoria Sportscar Motori Moto alla guida dell’Osella PA 21 Jr motorizzata Suzuki.
Due podi di classe sono arrivati anche nel Rally Coppa Valtellina con Pittano –
Caruso e Palmisano – Mazzoleni. Il prossimo week end l’attenzione si sposta a
Monza con Loris Papa a caccia di un nuovo titolo Italiano nelle Autostoriche.

Squilli di tromba per la Scuderia Abs Sport che festeggia un nuovo titolo italiano, il
primo nel CIVM, con Giancarlo Junior Maroni. Sognato, inseguito per tutta la
stagione, il valsassinese di Primaluna, figlio d’arte, si è assicurato il titolo nella storica salita Coppa Nissena con una gara impeccabile, andando a vincere la classe E2SC – 1600, la categoria Sportscar Motori Moto e i rispettivi titoli alla guida dell’Osella PA 21 Jr motorizzata Suzuki Hayabusa. Dopo una sofferta prova nella gara di Monte Erice, che aveva rimesso in discussione l’esito finale nel Campionato Italiano Velocità
Montagna, Maroni Junior ha lasciato alla spalle paure e tatticismi e con una
prestazione tutta grinta nella salita siciliana organizzata dall’Aci Caltanissetta è andato a conquistare l’ambito titolo Italiano di categoria. Coronato da un settimo
posto assoluto con due manche in fotocopia, migliore risultato della stagione per il valsassinese, proprio davanti al rivale più agguerrito, il siciliano Samuele Mirko Cassibba, anch’egli alla guida dell’Osella PA 21 Jrb motorizzata 1000 cc.

“Finalmente possiamo festeggiare il titolo italiano 2021 nel CIVM – commenta
emozionato Giancarlo -. Ce l’abbiamo fatta dopo una settimana di tensione, passata a rimettere a punto l’Osella. E’ stata dura, ma ora possiamo gioire. Se pensiamo che solamente la scorsa settimana questo sogno stava improvvisamente per svanire,
quando tutto sembrava già in sicurezza dopo la Morano – Campotenese, tutto questo non mi sembra vero. Grazie al lavoro di mio papà Benvenuto e dell’amico meccanico Gianni Maroni, oltre alla collaborazione di mia sorella Cristina, siamo arrivati al
via della gara fiduciosi di poter fare bene. Tutto il team, che poi è la mia famiglia, si
è fatto in quattro nel corso della settimana dopo la gara di Monte Erice per rimettere
in sesto il cambio dell’Osella Pa 21 che ci aveva creato problemi e preoccupazioni
nella penultima gara del campionato. Quindi dedico proprio a loro questo titolo e ringrazio tutti gli amci della Scdueria Abs Sport che per tutto l’anno mi hanno fatto sentire il loro incoraggiamento, in particolare nell’ultima settimana trascorsa in Sicilia a rimettere in sesto la vettura”.

La Scuderia oggionese, che ha ritrovato sul campo di gara il presidente Beniamino Bianco, ha festeggiato anche due podi nella 64^ edizione del Rally Coppa
Valtellina, quest’anno valido per la Coppa Rally Nazionale 2^ Zona. La gara si è
rivelata come tradizione impegnativa e insidiosa, complice anche la pioggia che ha
reso alcuni tratti coperti da terriccio e foglie. Primo equipaggio Abs Sport all’arrivo in
29° posizione assoluta e terzi di classe R2B, Gianluigi Pittano e Cristina Caruso, in
gara con la Citroen C2 in mezzo alle più potenti Peugeot 208.

Dice Pittano: “Non possiamo che essere contenti del podio. Siamo riusciti a centrare
il nostro obiettivo, pur consapevoli al via che la nostra vettura era in debito di
cavalli nei confronti della concorrenza, ma forse più performante su terreno bagnato.
Le prove del Valtellina ci sono sempre piaciute e quando abbiamo visto che le
condizione meteo mutavano, abbiamo azzardato qualcosa in più e alla fine siamo
stati premiati”.

A seguire nella generale il diesse valbronese Ivano Tagliabue affiancato da Matteo
Sala sulla Peugeot 106 S16 curata dal team Saldarini. Alcuni problemi ai freni nel
primo passaggio della Berbenno, poi risolti in assistenza, non hanno tolto mordente
all’equipaggio abiessino, al traguardo con un onorevole 12° posto di classe PS2 su 23
equipaggi alla partenza.

“Ci aspettavamo qualcosa di più – afferma Tagliabue -, ma così sono le gare, a volte
devi fare i conti anche con improvvisi problemi di nutura tecnica. Alla fine però
siamo arrivati al traguardo con un piazzamento che ci ripaga dell’impegno in un
rally sempre bello e impegnativo”.

In 54° posizione assoluta e al secondo posto di classe A6 hanno concluso Cosimo
Palmisano e Pietro Mazzoleni con la Peugeot 106 autopreparata:

“Siamo contentissimi. Il primo posto di classe era impossibile conquistarlo, inoltre
abbiamo pagato una mancanza di motricità della nostra 106 in alcuni momenti.
Abbiamo così pensato di finire la corsa, anche sacrificando nel finale qualche
posizione migliore nella classifica assoluta”

commenta il valmadrerese Palmisano.
A seguire in 65^ posizione assoluta e al 16° posto di classe PS2 l’esordiente sulla
Peugeot 106 S16 Nicolò Farina con Matteo Cairoli alle note. Gara in rimonta per
l’equipaggio canturino, cercando di conoscere la vettura curata dal team Elco Racing.
In 66° posizione assoluta si sono piazzati Massimo Donadoni e Marco Sala, quarti
di classe sulla Peugeot 106 Xsi preparata presso l’Autofficina Tweety’s Garage.

“Poteva anche andare meglio, purtroppo abbiamo pagato un testacoda nella prova
di Teglio che ci ha fatto perdere secondi preziosi e il podio di classe”

dice Donadoni.
Problemi di assetto hanno invece attardato Sergio Brambilla e la figlia Sara,
all’arrivo in 72^ posizione assoluta e al 5° posto di classe PE5 con la Peugeot 106.
Peggio è andata al fratello Roberto Brambilla e Stefania Radaelli, subito in ritardo
nella prima prova per problemi al cambio della loro nuova Peugeot 106 e poi ritiratisi
per un continuo peggioramento. Ritirati anche Enrico Spreafico e Giovanni
Friegrio, scelta maturata con il peggioramento delle condizione meteo per non rischiare danni alla loro Renault Clio RS Line in vista della partecipazione al
prossimo Rally Aci Como, obiettivo primario della stagione.
Il prossimo weekend si torna in pista a Monza con la tappa del Campionato Italiano
Velocità Autostoriche in cui è impegnato il brianzolo Loris Papa a caccia dell’ottavo
titolo italiano di categoria con l’inseparabile Fiat 128 1100cc.


Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 243 | Total: 18544
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 22 settembre 2021 Comunicato Stampa

A caccia di un pronto riscatto nella Coppa Valtellina
E’ mancato il podio nelle ultime uscite in diverse specialità ma già la Scuderia Abs
Sport si prepara a partecipare sabato e domenica all’atteso Rally Coppa Valtellina
con un nutrito gruppo di equipaggi a caccia del podio nelle rispettive categorie.

Non è stata una settimana densa di soddisfazioni per la Scuderia Abs Sport, ma già l’obiettivo è un pronto riscatto il prossimo week end nel Rally Coppa Valtellina.
Tornando alla ultime gare disputate, questa volta il podio è mancato su più fronti, con
Marco Paccagnella e Mattia Orio a mitigare l’amarezza con un piazzamento nel Rally tricolore Wrc di San Martino di Castrozza. L’equipaggio abiessino ha
concluso al 17° posto assoluto e 14° di classe su ben 35 vetture presenti della
categoria R5 con la Skoda Fabia Evo.
Commenta Marco: “Pensavamo durante lo shakedown che la macchina fosse a posto di assetto, ma non era così. Quando ci siamo trovati ad affrontare le insidiose prove del rally, come il passaggio del Passo Menghen, la vettura aveva problemi con il posteriore, Poi nella prova del Malena abbiano toccato un cerchio e ci siamo girati, perdendo alcune posizioni nell’assoluta. Non ci siamo però persi d’animo e grazie ad alcuni consigli di veri amici siamo riusciti a sistemare la Skoda per le prove finali.
Certo il 17° posto assoluto può sembrare un risultato poco soddisfacente, ma con
ben 35 vetture di classe R5 al via e la presenza di numerosi piloti professionisti in gara, non è poì così male, anche se all’inizio il nostro sogno era la zona top ten. E’ stata comunque una buona esperienza di gara. Ringrazio come sempre gli sponsor e la mia famiglia che mi seguono con passione e il presidente Bianco che alla prima uscita dopo tre mesi di convalescenza dopo l’incidente di gara nel rally di Alba e venuto a trovarmi in assistenza facendo 600 km tra andata e ritorno. Davvero un grande amico e un grande appassionato”

Peggio è andata al San Martino di Castrozza al nuovo equipaggio Abs Sport formato da Filippo Ambrosini e Fabrizio Carrara, in gara con la Volkswagen Polo in versione R5 e costretti al ritiro nel corso della terza speciale a causa di una toccata.
Solo un piazzamento anche nella Salita tricolore di Monte Erice per Giancarlo
Junior Maroni. Il driver valsassinese, 12° assoluto, ha dovuto rimandare all’ultima
gara del CIVM, in programma il prossimo week end sempre in Sicilia, le ambizioni
di titolo nella categoria E2SC 1600 e Motori Moto per un problema al cambio della sua Osella PA 21 Jrb – Suzuki Hayabusa che lo ha condizionato nella seconda manche. Sulla pista piemontese di Viverone è invece continuato l’apprendistato del giovane kartista brianzolo Marco Bertelli, con un buon settimo posto nell’ottavo round del Trofeo Kart 4 stokes.

Spazio anche al divertimento con una nutrita partecipazione al Valbrona Rally
Show, manifestazione non competitiva condizionata dalla pioggia che però non ha tolto l’entusiasmo ai partecipanti alla kermesse che prevedeva oltre ad un raduno di auto da corsa anche dei passaggi su un tratto di strada chiuso al traffico. A dare spettacolo con le loro vetture da rally tra gli equipaggi Abs Sport erano presenti
Danilo Nava con la compagna Giacomina, Luca Sassi e Maurizio Manghera,
Dario Capiaghi e Giorgio Invernizzi, Fausto Panizzoli, Robert Rota e Beatrice
Centanno. E quando si dice che proprio non gira, il diesse Ivano Tagliabue e la
commissaria di percorso Loredana Sesana hanno invece dovuto rinunciare alla passerella per un problema tecnico sulla loro Peugeot 106.
Ora l’attenzione si sposta sul Rally Coppa Valtellina, in programma sabato 25 e
domenica 26 settembre, giunto quest’anno alla 64^ edizione, con partenza e arrivo a Sondrio e valido per la Coppa Rally Nazionale 2^ Zona. Saranno ben 8 gli equipaggi
della Scuderia oggionese presieduta da Beniamino Bianco alla partenza, tutti iscritti nelle classi medie.
A guidare il gruppo c’è il comasco Gianluigi Pittano in coppia con Cristina Caruso sulla Citroen C2 di classe R2B, attesi ad una gara di vertice nella categoria. Altro driver di lunga esperienza presente al Valtellina è il valmadrerese Cosimo
Palmisano, affiancato da Pietro Mazzoleni sull’abituale Peugeot 106 Gti
autopreparta in versione PE6. Nella classe N2 non manca all’apppuntamento
valtellinese anche il diesse della Scuderia Ivano Tagliabue, che appena può non
disdegna di mettersi casco e tuta. In Valtellina Tagliabue spera di replicare il podio colto al Lanterna e fare punti e nella Michelin Cup, con Matteo Sala alle note sulla Peugeot 106 Gti. Nella stessa classe è presente anche il giovane canturino Nicolò Farina con Matteo Cairoli, all’esordio con una Peugeot 106 Gti preparata dalla Elco Racing. Al via anche la famiglia corsa olginatese Brambilla, che si presenta in
Valtellina con ambizioni da podio nella classe PE5. Con una nuova Peugeot 106 Xsi preparata presso l’Autofficina Tweety’s Garage di Calolziocorte, sarà al via Roberto Brambilla con alle note la compagna Stefania Radaelli. Il fratello Sergio Brambilla sarà invece al via con l’abituale Peugeot 106 Rally con alle note la figlia Sara. Nella
stessa classe sono presenti anche i calolziesi Massimo Donadoni e Marco Sala con la Peugeot 106 Xsi autopreparata presso l’Officina Tweety’s Garage. Infine troviamo Enrico Spreafico e Giovanni Frigerio iscritti con la Renault Clio RS Line a caccia di punti per il Trofeo Renault..


Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 227 | Total: 18544
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 15 settembre 2021 Comunicato Stampa

Salita e Rally, la Scuderia Abs Sport a caccia del podio
Prosegue a ritmo serrato la stagione della Scuderia Abs Sport, che lo scorso week
end ha festeggiato un altro podio di categoria con Paolo Milani nella Salita de “Lo
Spino” in Toscana valida per il TIVM. Ora l’asticella si alza con Giancarlo Junior
Maroni in corsa per il titolo di categoria nel CIVM nella Salita Monte Erice, mentre
Paccagnella – Orio e Ambrosini – Carrara saranno al via del Rally San Martino di
Castrozza valido per l’Italiano Wrc. Diversi equipaggi saranno inoltre presenti
domenica 19 settembre alla manifestazione non competitiva “Valbrona Rally Show”

Arriva di nuovo dalla Salita un altro podio per la Scuderia Abs Sport. Questa volta a
salire sugli scudi è stato il comasco Paolo Milani, ottimo secondo di classe nella
cronoscalata valida per il TIVM de “Lo Spino” a Pieve Santo Stefano in provincia di
Arezzo. In gara per testare la Reanult Clio Super 1600 messa a disposizione dal team
Vsport, il driver lariano, nonostante la vettura fosse in configurazione “rally” in vista
dei prossimi impegni nella specialità, non si è risparmiato andando a cogliere un
insperato podio di categoria. Va detto che Milani nelle cronoscalate ha maturato in
passato diverse esperienze, conquistando anche il Trofeo Cinquecento.
“Altri tempi – ricorda Paolo -, oggi tutto è cambiato anche nelle gare in Salita. Ma
quando mi capita l’occasione qualche gara mi piace disputarla. Sono soddisfatto
perché l’obiettivo di questa partecipazione allo Spino era prendere confidenza con la
vettura in vista dei prossimi rally, in particolare il trofeo Aci Como a cui tengo molto.
Nella salita toscana ho avuto modo di confrontarmi con il meglio dei piloti della
specialità, per cui è stato un bel test per me e la nuova Clio”

La specialità Salita terrà banco anche il prossimo week end con il penultimo
appuntamento del CIVM con la cronoscalata del Monte Erice in provincia di
Trapani, gara che vedrà la partecipazione di Giancarlo Junior Maroni con l’Osella
PA 21 Jrb motorizzata Suzuki. Il driver valsassinese è in corsa per il titolo italiano
nella categoria E2SC classe 1600 e nella generale categoria Moto. In Sicilia Maroni
Junior (figlio d’arte, il papà Benvenuto è stato più volte campione italiano nei
Formula Challenge; ndr) ci arriva da leder nelle due classifiche, ma tutto è aperto.

Ci proveremo fino in fondo – afferma Giancarlo -. Siamo arrivati alla volata finale
con due gare in Sicilia in una settimana che decideranno l’intera stagione tricolore
nel CIVM. Arrivarci da leader nella categoria è già un bel vantaggio, ma sappiamo
che dovremo confrontarci con piloti locali che conoscono molto bene i tracciati. Sarà
una bella sfida, ma siamo fiduciosi di riuscire a fare nostri entrambi i titoli”.
La Scuderia oggionese nel week end sarà presente anche nei rally con Marco
Paccagnella e Mattia Orio al via del classico San Martino di Castrozza, valido per
il tricolore Wrc. I due abiessini avranno a disposizione la Skoda Fabia Evo 2 del team
Steepfive recentemente acquistata dalla Casa madre, Con lo stesso team preparatore e
i colori Abs Sport sarà al via anche un nuovo equipaggio formato dal promettente
bergamasco Filippo Ambrosini con a fianco l’esperto navigatore Fabrizio Carrara
su Volkswagen Polo in versione R5. In questa stagione Ambrosini e Carrara si sono
imposti nella classe S2000 nel Rally Prealpi Orobiche.
Tornando a Paccagnella e Orio, l’obiettivo è cercare di inserirsi tra i primattori del
Campionato Wrc, che a San Martino di Castrozza inizia la volata finale.
Per noi è un rally tutto nuovo. Le prove, quel poco che siamo riusciti a provare,
sono molto difficili e allo stesso tempo affascinanti. Direi però che ci sono tutte le
prerogative di poter provare a dire la nostra – afferma Paccagnella -. Vedremo di divertirci e toglierici qualche soddisfazione come nell’ultimo “4 Regioni”.
Il presidente Beniamino Bianco, ancora convalescente dopo l’incidente di gara di
quest’estate, tornerà invece a respirare aria di motori presenziando domenica 19
settembre alla manifestazione non competitiva “Valbrona Rally Show”, evento
organizzato dalla Nuova Solidale di Milano con il patrocinio del Comune di
Valbrona, località che in questa stagione ospita il ritrovo settimanale del mercoledì
sera della Abs Sport presso il Bar Isola. La Scuderia oggionese ha aderito all’evento
di Valbrona con diverse vetture, che vedranno protagonisti il diesse Ivano Tagliabue
con la commisaria di percorso Loredana Sesana su Peugeot 106 S16 del team
Saldarini, quindi Dario Capiaghi e Giorgio Invernizzi su Peugeot 106 S16
preparata dall’autofficina Frigerio, Danilo Nava e Mattia Nava su Citroen Saxo Gr.
A della Elco Racing, Luca Sassi e Maurizio Manghera su Fiat Punto S1600 sempre
della Elco Racing, Fausto Panizzoli e Claudio Simonetta su Subaru Impreza, infine
Eugenio Razzari su Renaul Clio RS. Oltre ad una esposizione statica dei mezzi e dei
team è prevista nel pomeriggio anche una esibizione su un percorso chiuso al traffico.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 248 | Total: 18544
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 8 settembre 2021 Comunicato Stampa

Abs Sport, una ripresa a tutto gas
La Scuderia Abs Sport è tornata in gara dopo la breve pausa estiva salendo subito
sul podio nel rally tricolore “Milla Miglia” nella prova valida per la Coppa Italia di
Zona e nella storica salita veneta valida per il CIVM Pedavena – Croce d’Aune.

La ripresa dell’attività sportiva è stata subito salutata dalla Scuderia Abs Sport da un doppio podio in ambito tricolore, di squadra nel Rally Mille Miglia e con Giancarlo Junior Maroni nella salita veneta Pedavena – Croce d’Aune.
Davvero una ripresa a tutto gas – commenta entusiasta il diesse del team oggionese Ivano Tagliabue -. Una bella prova di squadra, in particolare nel prestigioso Rally Mille Miglia, dove nella sezione Rally Coppa Italia Seconda Zona la nostra Scuderia si è classificata al primo posto. Questo risultato, per noi di grande valore, è stato ottenuto grazie ai piazzamenti nelle posizioni di vertice nelle rispettive categorie dei nostri tre equipaggi in gara. Un premio all’impegno e alla passione che contraddistigue i nostri associati. Poi è arrivato anche il podio di categoria di Maroni Junior nel tricolore CIVM”.
Entrando nel merito delle gare, nel Rally Mille Miglia primo equipaggio Abs Sport
al traguardo di Montichiari e stato quello formato da Marco Franzoni e Elena
Scanzi, piazzatisi con la loro Renault Clio Williams in 22^ posizione assoluta e
secondi di classe A7.
Dice Marco: “Il Mille Miglia è sempre stato un rally molto difficile ed anche
quest’anno nonostante l’inedito percorso non era da meno. Abbiamo anche sperato
nel colpaccio perché in tutte le 6 prove siamo stati in lotta per la vittoria, ma la poca cavalleria della nostra vettura non ci ha permesso di fare di più. Siamo comunque contentissimi del nostro piazzamento, per noi andare a podio nel Mille Miglia è qualcosa di straordinario. Ringrazio gli sponssor e le nostre famiglie che ci hanno seguito per tutta la gara, dandoci quella carica in più dall’inizio all’arrivo”.
Bravi anche Alessandro Pedrini e Lena Tarzia che, nonostante qualche problema di adattamento alla Mitsubishi Lancer Evo 10 curata dal team MFT Motors hanno concluso il Rally bresciano in vetta alla classifica nella classe R4, assicurandosi anche la vittoria nel campionato di Zona. Un premio al costante impegno nei rally in ambito nazionale dell’equipaggio di Albino.

Qualche sofferenza in più c’è stata per Enrico Spreafico e Giovanni Frigerio a
causa di probelmi a freni della loro Renault Clio, che hanno fatto prendere
all’equipaggio erbese anche qualche spavento in un paio di speciali. Alla fine si sono comunque classificati al secondo posto nella classe R1, regalando di fatto la certezza della Coppa Scuderia alla Abs Sport.
Passando alla salita Pedavena – Croce d’Aune, terzultima prova del CIVM, il
valsassinese Maroni Junior ha colto un’altro successo nella prima manche, mentre nella seconda salita con gara dichiarata bagnata è stato più cauto pensando al campionato, assicurandosi peraltro di nuovo un piazzamento sul podio nella classe.
Nell’assoluta complessiva finale si è piazzato al 10° posto e primo di classe,
consolidando il primato in classifica nella categoria E2SC con motore di derivazione moto alla guida dell’Osella PA 21 Jrb Hayubusa.
Commenta Maroni Junior: “Nella seconda alla partenza mi si è spenta anche la
vettura, subito dopo ha iniziato a piovere, per cui preferito non prendere rischi e non
commettere errori, visto che dovremo andare tra un paio di settimane in Sicilia per le ultime due gare del campionato. Non era nei programmi ad inizio stagione, ma a questo punto, visto che sono in corsa per il titolo nella categoria E2SC 1600 e
nell’assoluta motori moto, provarci fino in fondo e d’obbligo. Poteva andare meglio a
Pedavena per come era iniziata, ma va benissimo anche così”.
Nei kart gara da dimenticare a Lonato per il giovane brianzolo Marco Bertelli,
impegnato nel Trofeo 4 Stokes. Probelmi di carburazione hanno impedito alla
promessa cassaghese, dopo un buon inizio di giornata, di concludere la gara.
Prossimo appuntamento per la Scuderia Abs Sport già nel week end con il comasco Paolo Milani che sarà al via con la Renautl Clio S1600 preparata da Vsport della Salita de “Lo Spino” a Pieve Santo Stefano in Toscana, gara valida per TIVM.
Ripreso anche il consueto ritrovo settimanale che con la nuova stagione cambia location spostandosi presso il Bar Isola a Valbrona, sempre al mercoledì sera dalle
21.30. Ritrovo aperto a tutti i soci e appassionati di motorport.


Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 196 | Total: 18544
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 01 settembre 2021 Comunicato Stampa

SCUDERIA ABS RIACCENDE I MOTORI CON TRE EQUIPAGGI Al RALLY MILLE MIGLIA E MARONI NELLA SALITA PEDAVENA CROCE DAUNE

SI RIPARTE DOPO LA BREVE PAUSA DI VACANZE ESTIVE CON IL RALLY MILLE MIGLIA
LA STORICA GARA IN TERRITORIO BRESCIANO CHE RITORNA AD AVERE LA VALIDITà DEL MASSIMO CAMPIONATO ITALIANO RALLY E VALIDA ANCHE PER IL TROFEO COPPA ITALIA SECONDA ZONA
IN QUESTO ULTIMO CAMPIONATO PER I COLORI DELLA SCUDERIA OGGIONESE
SI PRESENTANO L’ EQUIPAGGIO BERGAMASCO ALESSANDRO PEDRINI E LENA TARZIA
CHE LASCIANO L’ABITUALE RENAULT CLIO R3 PER RITORVARE LA BELLISSIMA MITSUBISHI LANCER EVO 10 CURATA DAL TEAM MFT MOTORS
RITORNANO UN’ALTRA COPIA SIA NELL’ABITOCOLO CHE NELLA VITA QUOTIDIANA
SI TRATTA DI MARCO FRANZONI E ELENA SCANZI CHE SPERANO DI RIPETERE LA BELLA PRESTAZIONE OTTENUTA MESI FA AL RALLY PREALPI OROBICHE PER LORO BLASONATA RENAUTL CLIO WILLAMS
CURATA DALLO STESSO MARCO NELL’ OFFICINA DI CASA
SI PRESENTANTO DOPO LO SFORTUNATO RALL DELL’ALBA L’EQUIPAGGIO ERBESE COMPOSTO DA ENRICO SPREAFICO E GIOVANNI FRIGERIO CON LA NUOVA RENAULT CLIO RS LINE DI CLASSE R1 .
CONTINUA IL PROSEGUIMENTO DEL CAMPIONATO ITALIANO VELOCITA’ MONTAGNA
PER IL VALSASSINESE GIANCARLO JUNIOR MARONI CHE CON IL SUO PROTOTIPO OSELLA PA21 JRB MOTORIZZATA SUZUKI SARA’ AL VIA ALLA SALITA PEDAVENA CROCE DAUNE IN PROVINcIA DI BELLUNO
GARA DECISIVA PER LE SORTI DEL CAMPIONATO CHE VEDE IN VETTA IN CLASSIFICA IL NOSTRO MARONI
SI RITORNA A PARLARE ANCHE DI KART DOVE IL CASSAGHESE MARCO BERTELLI RITORNA A GAREGGIARE NEL CAMPIONATO 4 STOCKES SUL CIRCUITO DI LONATO

Ivano Tagliabue
DIESSE SCUDERIA ABS SPORT
www.scuderiaabssport.it

Visits: 173 | Total: 18544
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 13 agosto 2021 Comunicato Stampa

Brilla ancora Maroni Junior nel CIVM
La Scuderia Abs Sport festeggia un altro successo nel CIVM con il valsassinese
Giancarlo Junior Maroni, sempre più lanciato verso la conquista del titolo italiano
di categoria. Nel week end di ferragosto breve pausa in attesa di riprendere con due
appuntamenti rallistici di prestigio, il “Milla Miglia” e il San Martino di Castrozza”.

Sotto ferragosto la Scuderia Abs Sport si regala un altro successo con Giancarlo Junior Maroni brillante protagonista nella caldissima Calabria nel CIVM. Il driver
di Primaluna non si è sottratto alla lunga trasferta per continuare ad inseguire il sogno del titolo tra i Proto con motori di derivazione motociclistica, venendo ripagato da un
altro successo di categoria. Di fatto una vittoria decisiva nella corsa al titolo, anche se mancano ancora tre gare al termine della stagione.
Con il successo nella Morano – Campotenese il valsassinese ha però consolidato la
classifica non solo nella propria classe E2-SC1600 ma nella generale Moto, alla guida
dell’affidabile Osella PA 21 Jrb, motorizzata Suzuki Hayabusa. In Calabria Maroni ha disputato due manche in fotocopia, piazzandosi sempre 9° assoluto e primo di categoria. Una top ten che premia lo sforzo nell’affrontare il lungo viaggio attraverso
lo stivale, che di fatto lo mette però ora al riparo in classifica, tanto da consentirgli di saltare la prossima gara in calendario, la Luzzi – Sambucina, in programma nel week end del 21-22 agosto, sempre in Calabria.

“Posso finalmente fare qualche giorno di vacanza tranquillamente – dice Maroni –
E’ stata un parte di prima stagione molto impegnativa, direi stressante per me ma
soprattutto per la mia famiglia che mi segue sempre durante le gare. Senza
dimenticare le ore notturne in officina a preparare la macchina. Abbiamo fatto molti
sacrifici per seguire il Campionato Italiano Velocità Salita, i risultati ottenuti ci
ripano degli sforzi fatti ma affrontare di nuovo un’altra trasferta in Calabria in
questo periodo era davvero massacrante. Nella Morano – Campotenese ho cercato
soprattutto il risultato di categoria, centrando l’obiettivo nel migliore dei modi.
Abbiamo consolidato il primato in classifica con un buon margine, che contiamo di
difendere nelle ultime due gare. Speriamo di non commettere errori perché voglio
portare il titolo in Valsassina e alla Scuderia Abs Sport, che mi ha sempre seguito
con grande impegno. In particolare il presidente Beniamino Bianco, il diesse Ivano
Tagliabue e il segretario Marco Paccagnella mi hanno sostenuto in ogni momento
per cercare di inseguire il sogno tricolore”.

Nel week end di ferragosto la Scuderia oggionese si concede una pausa, pronta comunque a rientrare in pista già alla ripresa delle gare

“Ci aspetta una seconda parte di stagione altrettanto intensa e ricca di
partecipazioni – afferma il diesse Tagliabue -. Saremo al via a inizio settembre del
prestigioso Rally “Mille Miglia”, valido per il tricolore, per ora con Marco
Franzoni e Elena Scanzi su Renault Clio Williams gruppo A, quindi gli erbesi
Enrico Spreafico e Giovanni Frigerio su Renault Clio RS light in classe R1. Inoltre
Marco Paccagnella, con Mattia Orio alle note, saranno al via di un altro rally
storico nel panorama italiano, il San Martino di Castrozza. Questo è solo l’inizio,
perché ci attende un finale di stagione in cui saremo in lizza in vari campionati, con
la speranza di poter festeggiare a fine anno più di un successo”.


Buon ferragosto a tutti
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 4 agosto 2021 Comunicato Stampa

Abs Sport, è doppietta con Maroni e Papa
Doppia vittoria per la Scuderia Abs Sport con il valsassinese Giancarlo Maroni
Junior a Gubbio nell’Italiano Salita e il brianzolo Loris Papa in pista a Magione
nell’Italiano Autostoriche. Entrambi sono ora in corsa per il titolo di categoria.

La Scuderia Abs Sport festeggia un altro doppio successo, questa volta nella
velocità. Si confermano di nuovo Giancarlo Junior Maroni e Loris Papa al vertice
nelle rispettive categorie nei campionati italiani di velocità in Salita e Autostoriche,
mentre nei rally è mancata in questa occasione la gioia del podio.
Nel Trofeo “Luigi Fagioli” di Gubbio, una delle classiche più spettacolari del
panorama italiano in Salita, il talento di Primaluna non si è smentito, cogliendo un
nuovo successo di categoria tra la auto con motori Moto con l’Osella PA 21 Jrb –
Suzuki . Per Maroni Junior un successo che lo proietta in vetta alla classifica del
tricolore di categoria, con un vantaggio ora concreto.

f

“Sono veramente contento del risultato e della mia gara – commenta Giancarlo -.
Piazzarsi nella top ten dell’assoluta a Gubbio in un constesto di piloti così
prestigioso è davvero una grande soddisfazione, soprattutto dopo aver segnato il
settimo tempo assoluto nella seconda manche. Non me lo aspettavo, anche se ero
fiducioso di fare una bella gara. Siamo oramai al giro di boa del CIVM e con questo
risultato mi ritrovo ora più che mai in corsa per la vittoria nel campionato. La salita
di Gubbio si è rivelata di nuovo tra le più belle e affascinanti, peccato solo per le
temperature elevate che hanno condizionato soprattutto il set up della macchina.
Però, con i consigli anche di mio papà (Benvenuto Maroni è un ex pilota più volte
campione italiano nei Formula Challenge; ndr) siamo riusciti a risolvere i problemi
che mettevano in crisi gli pneumatici”.

Non dermorde neppure Loris Papa sul vicino circuito di Magione, nonostante le
temperature elevate che hanno condizionato non poco la prova riservata dall’Italiano
Autostoriche. Il driver brianzolo, che come di consueto ha gareggiato da solo senza
cambio pilota, ha centrato l’ennesimo successo di categoria nella classe H1TC alla
guida dell’inseparabile Fiat 128 1100 cc. In questa occasione Loris ha dovuto
vedersela, in una bella lotta, con una Opel Corsa, vettura di classe superiore, ma alla
fine l’esperienza e la grinta del driver brianzolo hanno avuto la meglio.
A Salsomaggiore Terme è invece andato in scena l’omonimo rally valido per la
Coppa Italia con 3 equipaggi Abs Sport al via. I migliori classificati nell’assoluta sono
stati Gianlugi Pittano e Cristina Caruso con la Citroen C2 Vts, settimi nella classe
R2B che vedeva ben 19 partenti. Onore al merito all’equipaggio Abs Sport che sulle
veloci prove parmensi si sono dovuti confrontare con le più aggiornate Peugeot 208.

“Fnalmente all’arrivo, ci voleva proprio – dice Cristina -. E’ una soddisfazione
doppia e un premio per Gianluigi che ha passato la nottata per sistemare la
macchina. E’ un piazzamento voluto a tuti i costi, dopo due amari ritiri. Senza
strafare ma con determinazione Gianluigi ha saputo contrastare le numerose
Peugeot 208 in gara fino all’arrivo. E il settimo posto finale è un piazzamento che ci gratifica molto”.

Sfortunata la trasferta di Salsomaggiore per gli olginatesi Roberto Brambilla e
Stefania Radaelli, che dopo un bel secondo posto nella prova d’apertura erano
costantemente terzi in gara. Nel corso dell’ultima speciale il cambio ha però iniziato a
creare problemi e l’equipaggio Abs Sport, in gara con la Peugeot 106 nella classe A5,
si è ritrovato di fatto con la sola seconda marcia inserita e in queste condizioni è
comunque riuscito a giungere sul palco d’arrivo, piazzandosi al quarto posto. Nella
stessa classe all’arrivo anche il fratello Sergio Brambilla con la figlia Sara, anch’essi
in gara con una Peugeot 106, quinti di classe.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 28 luglio 2021 Comunicato Stampa

Dai Rally alle Salite, motori sempre accesi
I calolziesi Donadoni e Sala portano sul podio la Scuderia Abs Sport nel Rally dei 2
Laghi – Rally dell’Ossola. Ora l’attenzione si sposta sul Rally di Salsomaggiore
Terme con tre equipaggi al via. Nell’Italiano Salita il valsassinese Maroni Junior
dopo il successo di categoria ad Alghero ci riprova di nuovo nel week end a Gubbio.

Il Rally dei 2 Laghi – Rally dell’Ossola riporta sul podio la Scuderia Abs Sport grazie ai calolziesi Massimo Donadoni e Marco Sala, autori di una gara incisiva con la loro Peugeot 106 Xsi della Tweety’s Garage. Il terzo posto nella classe A5 vale come un successo per l’equipaggio lecchese, arrivato al termine di un rally sofferto, condizionato in parte dalle mutevoli e pesanti condizioni meteo.

“Non ce l’aspettavamo il podio di categoria – dice Donadoni -. La gara si è rivelata
più impegnativa del previsto, ma non ci siamo mai tirati indietro. Ci siamo pure
divertiti, ma non speravamo nel podio, consapevoli del mezzo che avevamo a
disposizione. La competitità era elevatissima e qualcosina pagavamo in termini di
prestazione, ma forse proprio la limitata potenza della nostra Peugeot 106 ci ha
permesso di sfruttarne tutto il potenzianale nelle prove umide. Dopo la vittoria nel
Prealpi Orobiche un’altra coppa conquistata: non possiamo che essere contenti e
soddisfatti se si pensa che è solo il nostro terzo rally in carriera”.

Sesti di classe A6 il giovane Marco Rossini e Matteo Sala, per l’occasione a fianco
del pilota lariano sulla Peugeot 106 Gti. Per l’inedito equipaggio qualche problemino
al cambio in speciale si è rivelato decisivo nel bilancio finale. In gara anche papà
Valerio Rossini con la moglie Manola Ciceri, protagonisti con la Citroen Saxo N2
del team Saldarini di una prova regolare, con una bella rimonta nel finale, conclusa
con un piazzamento nella top ten.
Meno bene è invece andata a Dario Capiaghi e Giorgio Invernizzi, costretti al ritiro
mentre stavano recuperando posizioni nella affollata classe N2 fino ad occupare la
settima piazza prima di abbandonare per la rottura del cavo dell’acceleratore.
Ritiro anche per il giovanissimo Marco Bertelli a Ottobiano nella 8^ prova del
campionato kart 4 stroke a causa di probelmi tecnici riguardanti il telaio.
I rally saranno al centro dell’attenzione anche il prossimo week end con un
appuntamento classico di metà stagione, il Rally Salsomaggiore Terme, valido per la
Coppa Italia 5^ zona, gara che vedrà al via tre equipaggi della Scuderia oggionese.
Torna in pista la famiglia da corsa olginatese Brambilla con Sergio che farà coppia
con la figlia Sara sulla Peugeot 106 curata dalla Tweet’s Garage di Calolzio, mentre
su un’altra Peugeot sempre di classe PE5 saranno alla partenza il fratello Roberto
con la compagna Stefania Radaelli con l’obiettivo di ripetere il successo ottenuto
nelle ultimi edizioni. Al via anche Gianluigi Pittano con la Cristina Caruso che
sperano di portare sul podio la Citroen C2 Vts nella classe R2B
Al via dovevano esserci anche Marco Albrigoni con Stefano Sandri alle note, ma
problemi tecnici nella messa a punto della loro Renault Clio RS hanno ritardato
l’adeguamento completo, da qui la scelta sofferta di non presentarsi a Salsomaggiore.
Contemporaneamente sul circuito di Magione, in Umbria, torna in pista Loris Papa a
caccia di un altro successo di categoria con la Fiat 128 1100cc nel campionato
Italiano Velocità Autostoriche.
Ma l’attenzione il prossimo week end sarà anche nel CIVM. Il mese di luglio che si
sta concludendo porta con sé la certezza di un Giancarlo Junior Maroni sempre più
protagonista nel Campionato Italiano Velocità Montagna. Il driver di Primaluna
dopo le belle prove di inizio stagione che lo hanno lanciato tra i primattori della
categoria con motori Moto alla guida dell’Osella Jrb PA 21 spinta da un propulsore
Suzuki Hayabusa da 1600 cc, anche nella storica salita sarda Alghero – Scala
Piccada, non si è smentito, cogliendo uno splendido quinto posto assoluto, il terzo di
classe e il successo tra i Prototipi motorizzati Moto. E ora è pronto ad affrontare un
altro storico apputamento della specialità, il trofeo “Luigi Fagioli” a Gubbio questo
week end, gara tra le più affascinanti del panorama nazionale.

“Non me lo aspettavo di arrivare a questo punto della stagione in corsa per il titolo
italiano, seppure di categoria – afferma Maroni Junior – Le cose sono andate meglio
del previsto nelle prime gare, così con tutto il team, che in pratica è la mia famiglia,
abbiamo deciso di fare qualche sforzo in più e provarci fino in fondo. Ad Alghero è
arrivato il migliore risultato della stagione, per prestigio della gara e posizione
complessiva. I punti conquistati in Sardegna ci hanno permesso di fare anche un bel
balzo in campionato e per la prima volta pensare al titolo Italiano. Ora arriva
Gubbio, salita che conosco già, bella e unica, ma non per questo dico che sarà
facile. Anzi, credo che la concorrenza sarà ancora più agguerrita e un bel risultato
in Umbria vorrà dire molto in prospettiva Campionato Italiano”.

Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)