Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 22 dicembre 2021 Comunicato Stampa

Svanisce nel finale l’ultimo podio stagionale per l’Abs Sport
Un ritiro per un problema tecnico nell’ultima prova della Ronde di Sperlonga toglie
ad Alessandro Pedrini e Lena Tarzia un oramai consolidato secondo posto di
categoria con la Renault Clio R3C. Non era la conclusione sperata per la Scuderia
Abs Sport al termine di una annata intensa ma rimane la soddisfazione di aver
conquistato nel corso del 2021 tre titoli nazionali in tre specialità diverse.

Si è conclusa con un ritiro la stagione agonistica della Scuderia Abs Sport, con
Alessandro Pedrini e Lena Tarzia costretti all’abbandono nell’ultima prova della
Ronde di Sperlonga quand’erano in corsa per il podio di categoria. Non era la
conclusione sperata al termine di una annata intensa e ricca di soddisfazioni, ma così
sono le corse e vanno accettate in tutte le loro sfaccettature.
Nel rally laziale Pedrini e Tarzia hanno accarezzato a lungo il sogno del podio, ma
nell’ultimo passaggio, erano costretti ad abbandonare per la rottura della pompa della
benzina della loro Renault Clio in versione R3C. Le speranze del secondo posto di
classe svanivano nel passaggio notturno conclusivo, rendendo ancora più buio e
amaro il ritiro. Rimane per l’equipaggio bergamasco la consolazione di una stagione
intensa su più fronti, con la gioia del successo di categoria nella Coppa Italia di zona.
Per lo staff della Scuderia oggionese presieduta da Beniamino Bianco è stato un
anno comunque pienissimo non solo di partecipazioni alle gare ma anche di successi,
con 3 titoli italiani conquistati da Giancarlo Junior Maroni nell’Italiano Velocità
Montagna, Loris Papa nel Tricolore Autostoriche Velocità e Alessandro Muzio e
Bruno Rotondaro nella finale nazionale Coppa Rally Zona.
“Non possiamo che essere soddisfatti della nostra stagione sportiva – afferma il
diesse Ivano Tagliabue -, per nulla facile da affrontare con tutte le problematiche
legate all’emergenza Covid. La risposta dei nostri soci, piloti e navigatori è stata
però straordinaria, con un impegno costante che ci ha portata a partecipare a gare
in tutte le specialità, con presenze anche in campo internazionale. La partecipazione
al Mondiale Rally a Monza è stata la classica “ciliegina” di una annata in cui i
successi colti hanno regalato non solo gioia ma anche entusiamo e fiducia
nell’andare avanti e superare questo particolare periodo di emergenza. A tutti i nostri sportivi e a coloro che ci hanno seguito con affetto va il grazie della Scuderia e gli
auguri più sinceri di buone feste”.

Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244

Visits: 790 | Total: 27853
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 15 dicembre 2021 Comunicato stampa

Il Rally di Sperlonga chiude la stagione 2021 della Abs Sport
Saranno Alessandro Pedrini e Lena Tarzia a chiudere l’intenso 2021 della Scuderia oggionese con la partecipazione al Rally Ronde di Sperlonga. Per l’equipaggio bergamasco il rally laziale è un regalo di Natale anticipato dopo una stagione da protagonisti. Per Loris Papa è invece iniziata la “stagione dei premi” per i successi ottenuti nell’Italiano Velocità Autostoriche.

Sotto l’albero di Natale è ancora tempo di gare e premi. Ultimo appuntamento della
stagione per la Scuderia Abs Sport con Alessandro Pedrini e Lena Tarzia che si regalano la partecipazione al Rally Ronde di Sperlonga, appuntamento in programma nel week end sulla riviera laziale. Teatro di gara la prova “La Magliana”, con i suoi 9,9 chilometri di strada tortuosa e impegnativa, conosciutissima dai piloti locali ma non dai due portacolori Abs Sport. Un motivo in più per essere al via in questa nuova sfida con la Renault Clio in versione R3C curata dal team Baldon
Racing, vettura che l’equipaggio bergamasco conosce bene e nei futuri programmi
agonistici verrà utilizzata anche nella stagione 2022.
Il driver di Albino non è nuovo anche queste sfide, come anche il passaggio a diverse vetture, dalle varie versioni della Peugeot 106 alla mitica Lancia Delta Integrale, maanche Peugeot 208 R2 e Rally 4, Mitusibishi Lancer Evo e Subaru Impreza,
cogliendo sempre ottimi piazzamenti. Quest’anno Pedrini si era qualificato per la
finale di Coppa Nazionale Rally di Zona a Modena, disertata per improrogabili impegni di lavoro. Nel bilancio stagionale del driver bergamasco c’è la vittoria nella classe R4 nella Seconda Zona Rally con la Mitusibishi Lancer Evo e piazzamenti di prestigio in gare titolate dell’IRC Cup con la Renault Clio.
Il finale di stagione è anche tempo di premiazioni e tra i primi a ricevere riconoscimenti è stato Loris Papa, che anche ques’anno si è riconfermato campione
di categoria nell’Italiano Velocità Autostoriche alla guida dell’inserparabile Fiat 128 1100cc. Per il driver brianzolo-milanese si è trattato dell’ottavo titolo italiano consecutivo. A Monza, nella cornice dell’Autodromo Nazionale, Papa è stato però premiato dall’Aci Milano in occasione della festa del Campionato Sociale per i titoli
vinti nelle stagioni 2019/2020, premiazioni che erano state rinviate nella passata stagione per l’emergenza Covid. E’ solo l’inizio dei riconoscimenti per Papa perché mancano ancora le premiazioni ufficiali dell’Aci Sport Italia per i campionati 2021,
ma a ricevere premi non ci si stanca mai.


Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 8 dicembre 2021 Comunicato Stampa

Lo Special Rally Circuit di Monza regala un tris di podi
Brilla la Scuderia Abs Sport nel ritrovato “Monzino” con tre podi conquistati da
Franzoni – Scanzi, Chiara e Aldo Brambilla, Brivio – Sala che arricchiscono una stagione 2021 da incorniciare.

Prosegue la striscia positiva della Scuderia Abs Sport in questo finale di stagione.
Lo Special Rally Circuit di Monza regala altri tre podi alla Scuderia oggionese con
Franzoni – Scanzi, Chiara e Aldo Brambilla e l’esordiente Brivio con Sala.
L’ultimo appuntamento dell’anno all’Autodromo di Monza ha riportato di nuovo in
pista i rallisti per l’oramai classico evento organizzato dalla Vedovati Corse, con oltre
cento equipaggi iscritti, cinque dei quali targati Abs Sport. Al termine delle quattro
prove speciali in programma Marco Franzoni e Elena Scanzi, bravissimi a
mantenere un ritmo regolare dopo aver conquistato il primato di categoria già nella
prima speciale, hanno conquistato la vittoria nella classe Prod. E7. Un successo con
la Renault Clio Williams autopreparata che ha avuto un valore doppio per Marco e
Elena. Commenta il driver bergamasco:

“Ci siamo divertiti, una bella gara.
Bellissime le inversioni. Aver preso il comando già nella prima speciale con un buon
vantaggio, ci ha permesso di amministrare il margine e nel finale di correre rilassati.
Vincere a Monza ha sempre un fascino particolare”.

Bella la prestazione anche della neolaureata Chiara Brambilla in gara con il papà
Aldo, esperto navigatore, vincitore del rally “Villa d’Este” negli anni Novanta con
Carlo Galli. A bordo della Volkswagen Polo RSTB 1.4 Plus, la driver comasca ha
colto il successo di classe, perdendo il successo nel categoria femminile per un soffio.
Dice Chiara:

“Siamo felici, a Monza è sempre un’emozione gareggiare. Abbiamo
fatto del nostro meglio, speravo anche nella classifica femminile, ma prima una
macchina più lenta ci ha fatto perdere prezioso tempo, poi nella terza prova la
centralina ci ha causato problemi al servofreno, è andata così fa parte del gioco.
Sono comunque contentissima ugualmente”.

Ricordiamo che Chiara la settimana
precedente aveva già colto il successo nella classe R4 nel Rally Valle Imagna come
navigatrice a fianco di Alberto Carobbio.
Esordio assoluto a sorpresa con podio finale per il missagliese Emilio Brivio, da anni
licenziato Aci come Commissario di percorso della Triplozero di Lecco. Il sogno di
poter gareggiare si è concretizzato a Monza, con la Renautl Clio RS Line in versione
R1 del team Alien Cars, con l’esperto brianzolo Matteo Sala alle note.
Dopo aver sorprendentemente vinto la classe nella prima speciale, nella seconda
prova un testacoda alle curve di Lesmo con insabbiatura ha fatto perdere
all’equipaggio Abs Sport diverso tempo e il primato provvisorio di categoria. Nelle
ultime due prove, Brivio e Sala non si davano però per vinti recuperando il terzo
podio di classe,
Commenta il navigatore Sala:

“Emilio si è dimostrato un bravo pilota, non si è perso
d’animo, ascoltando i consigli che si danno ad un esordiente. E’ stata una sorpresa la
sua prestazione e personalmente sono soddisfatto di aver dato il mio contribuito a
cogliere il podio già all’esordio”.
Dello stesso tenore è anche il diesse Ivano
Tagliabue: “Con umiltà Emilio ha fatto vedere di che pasta è fatto. La sua gara è
stata una sorpresa per noi, ha dimostrato di avere carattere, di ascoltare e mettere in
pratica i nostri consigli. Bravo, un podio all’esordio non è mai facile e scontato”.

Buona anche la gara del brianzolo Luca Cattaneo e Matteo Cairoli con la Skoda
Fabia del team Gma, all’arrivo al 24° posto nel gruppo che vedeva ben 35 vetture di
classe R5 iscritte e primi abiessini traguardo. Commenta Luca:

“Gareggio
saltuariamente e a Monza cerco sempre di essere presente. Il nostro obiettivo era
arrivare: ci siamo divertiti, messi alle spalle una dozzina di equipaggi della nostra
categoria, siamo contentissimi”.

All’arrivo anche Gianluca Crippa e Giada Pecis con la nuova Skofa Fabia Evo del
team RT: problemi di assetto e di adattamento hanno attardato la coppia bergamasca,
determinata a chiudere comunque il rally.
In concomitanza con Monza e andato in scena anche il Rally di Castiglione
Torinese, con in gara Mattia Nava e Nicolò Farina con la Citroen Saxo in versione
gruppo A preparata dal team Elco Racing. L’equipaggio lariano è stato costretto al
ritiro nel corso della penultima speciale per problemi di motore dopo aver dominato
fin lì la classe A6 con tempi anche di categoria superiore.
Prima di concludere l’intensa stagione agonistica si guarda ora alla Ronde di
Sperlonga, apputamento laziale in programma nel week end del 18/19 dicembre che
vedrà la partecipazione di Alessandro Pedrini e Lena Tarzia, fresca vincitrice di
classe nello Special Rally Circuit a Monza con Alessio Bellan.


Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 2 dicembre 2021 Comunicato stampa

La stagione rally continua: dal Valle Imagna allo Special Circuit Monza e a Castiglione Torinese con il podio nel mirino
La Scuderia Abs Sport non si ferma e dopo lo splendido bottino di podi conquistato
nel Valle Imagna ora ci riprova in pista a Monza e in Piemonte con 6 equipaggi.

Dal Rally Valle Imagna a Monza e a Castiglione Torinese: continua anche a
dicembre la lunga stagione rallistica della Scuderia Abs Sport. Il team oggionese
presieduto da Beniamino Bianco è atteso al via il prossimo week end del Rally
Special Circuit Vedovati sulla pista di Monza con 5 equipaggi iscritti a caccia del
podio di categoria. Sotto la guida dell’infaticabile diesse Ivano Tagliabue saranno in
gara con la Skoda Fabia in versione R5 Gianluca Crippa e Giada Pecis, con un’altra
Skoda Fabia R5 sempre del team Metior saranno invece al via Luca Cattaneo e
Matteo Cairoli. Tra i partenti anche i lariani Chiara Brambilla e il papà Aldo che
ritenteranno l’esperienza del rally monzese dividendosi la Volkswagen Polo in classe
RSTB curata dal team Elite. Esordio da pilota sulla pista che lo ha visto avvicinarsi
alle corse per il Commissario di percorso missagliese Emilio Brivio con la Renault
Clio RS del team Metior con a fianco l’esperto navigatore brianzolo Matteo Sala,
mentre Marco Franzoni e Elena Scanzi dopo l’ottima prestazione nel Valle Imagna
ci riprovano con la Renault Clio in versione A7.
In Piemonte, nel Rally di Castiglione Torinese, saranno invece alla partenza il
canzese Mattia Nava e Nicolò Farina con la Citroen Saxo classe A6 curata dal team
Elco Racing. Il pilota lariano, reduce dalla bella vittoria di classe ottenuta nel Rally di
Como si presenta motivato e desideroso di puntare ad un altro bel piazzamento.
Passando al Rally Valle Imagna, la prima edizione, contraddistinta dalle mutevoli
condizioni meteo, con anche una spruzzata di neve nella seconda tappa, ha regalato
grandi soddisfazioni alla Scuderia oggionese, presente con una decina di equipaggi.
Su tutti si sono posti Marco Albrigoni e Maurizio Della Torre, autori di un’ottima
prestazione con la Renault Clio RS autopreparata portata al successo di categoria.
L’equipaggio bergamasco ha concluso il rally di casa in sedicesima posizione
assoluta, primo nella classe N3 e al terzo posto tra le 2 Ruote Motrici.

“Ci voleva questa vittoria di classe dopo averla sfiorata più volte nel corso della
stagione. E’ arrivata in uno degli appuntamenti più impegnativi, dove era molto
difficile stare in strada, ma stavolta è andato tutto bene – commenta soddisfatto
Albrigoni -. Grazie anche all’aiuto del mio navigatore, non abbiamo commesso errori e credetemi era molto difficile non commetterli. Per una volta siamo a stati
davanti a Morini – Morina che tutto l’anno ci avevano preceduto e sportivamente
parlando è stata una bella soddisfazione”.

Bella prova anche dell’erbese Luca Sassi e Maurizio Manghera, secondi di classe
Super 1600 con la Fiat Punto preparata dal team Elco Racing.

“Siamo contenti, la macchiana era perfetta e noi abbiamo cercato di fare del nostro
meglio – afferma Sassi -. Purtroppo il tempo non era della nostra parte, con il
viscido non riuscivamo a scaricare tutta la potenza, siamo stati attenti e alla fine
siamo stati premiati con un bel podio”.

Come anticipato sopra, sul podio sono saliti anche Marco Franzoni e Elena Scanzi
ottimi secondi nella classe A7 con la Renault Clio Williams.

Dice Marco: “Ci abbiamo provato fino alle fine e siamo stati premiati da un bel
podio. Rally duro ma affascinante, siamo doppiamente contenti perché anche la
vettura è stata preparata dal nostro team. Ora andremo a Monza con l’obiettivo di
ripeterci. Gara tutta diversa, ma ci proveremo”.

Splendida la lotta nella classe PE6, con l’inossidabile valmadrerese Cosimo
Palmisano e Pietro Mazzoleni vincitori di classe con la Peugeot 106 Gti
autopreparata, davanti ai compagni di Scuderia Marco e Valerio Rossini, anch’essi
su Peugeot 106. Secondi di classe PS2 il lariano Max Bonizzoni e Manola Ciceri
con la Citroen Saxo curata dal team Saldarini. Bella vittoria nella classe PE5 anche
per gli olginatesi Roberto Brambiilla e la compagna Stefania Radaelli, davanti ai
fratelli Sergio e Maria Rosa brambilla, entrambi gli equipaggi su Peugeot 106.
Da segnalare anche l’8° posto nella classe PS2 dell’esordiente calolziese Andrea
Malacarne con Matteo Baraggia sulla Citroen Saxo curata dal Tweety’s Garage.
Ritiro invece per il giovane Gabriele Masciadri e Giovanni Frigerio con la nuova
Peugeot 208 Rally 4 per un’uscita, mentre Alessandro Muzio e Matteo Magni sono
stati costretti al ritiro con la Subaru Impreza STi per problemi di gomme.


Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 166 | Total: 27853
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 25 novembre 2021 Comunicato Stampa

Di nuovo in gara: da Monza al Valle Imagna è sempre rally
Lasciata alle spalle l’amarezza del ritiro nel finale dell’Aci Rally Monza Mondiale di Paccagnella e Orio, la Scuderia Abs Sport si presenta al via nel nuovo rally Valle Imagna in cerca di riscatto con una decina di equipaggi alla partenza.

Torna subito in pista la Scuderia Abs Sport con una nutritissima partecipazione alla
1^ edizione del Rally Valle Imagna. Si torna dunque sulle strade bergamasche
protagoniste lo scorso week end dell’ultimo round del Mondiale con l’Aci Rally
Monza, appuntamento che ha visto anche la partecipazione di Marco Paccagnella e
Mattia Orio con la Skoda Fabia Evo in versione RC2 del team H-Sport.
L’equipaggio abiessino si è posto in bella evidenza nei 3 giorni di gara, ma quando si
è trattato di raccogliere il premio d’arrivo a 3 chilometri dalla conclusione del rally
ecco il colpo di scena che nessuno vorrebbe mai provare. Ritiro per una improvvisa
scodata contro il rail in staccata nella zona della prima variante, nella parte finale
della Power Stage. Fine dei sogni. Il rally Mondiale di Paccagnella e Orio era iniziato
nel migliore dei modi nella prima tappa, poi nella mattinata della seconda tappa la
prima doccia fredda nella speciale di Selvino, con una foratura in prova e perdita di
alcuni minuti. L’ultima parte del rally è stata all’insegna della costanza, con ancora
buone performance fino a 3 chilometri dalla fine. Poi il sogno del traguardo e di un
buon piazzamento che svaniva all’improvviso, quasi senza accorgersene.

“Si, la delusione è stata tanta – dice Paccagnella ancora a distanza di qualche giorno
-. Non c’è l’aspettavano il ritiro così all’improssivo perché stavamo controllando la
situazione. Forse l’asfalto freddo, il fogliame, chissà. Fatto sta che si siamo ritrovati
fermi con una sospensione rotta. Impossibile continuare anche a passo ridotto.
Spiace davvero tanto, per me e Mattia e per i tanti tifosi che ci hanno seguito tra le
Valli Bergamasche e l’Autodromo di Monza. Purtroppo non ci voleva un finale così.
Abbiamo rivisto con il camera-car le immagini e visto che la vettura è scivolata
all’improvviso contro il rail in frenata. Cose che capitano nelle corse, solo che un
ritiro a 3 chilometri dall’arrivo di un rally mondiale, di fatto concluso, è davvero
amaro. Rimane la soddisfazione di aver dato tutto, preparando la gara nel migliore
del modi ed esserci posti in evidenza durante il rally. Ringrazio la Scuderia Abs Sport
per il sostegno, il presidente Bianco e il diesse Tagliabue e tutti i tifosi per averci
supportato in questa grande avvenutura dell’Aci Rally Monza davvero fantastica.
Finale a parte. Vorrà dire che ci riproveremo un’altra volta”.

Ora la Scuderia oggionese si prepara a tornare sabato 27 e domenica 28 novembre
nelle Valli Bergamasche con ben 10 equipaggi al via della 1^ edizione del Rally Valle
Imagna, con partenza e arrivo a Sant’Omobono Terme. Due speciali in programma al
sabato, quattro alla domenica. E veniamo al gruppone di iscritti Abs Sport a caccia
del podio, partendo dal fresco campione di Coppa di Zona classse RSD Alessandro
Muzio che ritrova la sua amata Subaru Impreza Sti in versione N4 con a fianco
Matteo Magni. Rimanendo nell’erbese, al via anche il giovane Gabriele Masciadri
con Federica Mauri, reduce dalla brillante partecipazione all’Aci Rally Monza,
iscritti con la Peugeot 208 Rally 4 utilizzata nel Trofeo Aci Como. Dopo gli ultimi
aggiornamenti del team Elco Racing sulla Fiat Punto S1600, tornano in gara Luca
Sassi e Maurizio Manghera con l’obiettivo di ben figurare nella classe.
Tra i partenti anche Marco Franzoni e Elena Scanzi che dopo i podi ottenuti al
Prealpi Orobiche e al Mille Miglia puntano al colpaccio nella classe A7 con la
Renault Clio Williams. Altro equipaggio che punta in alto nel Valle Imagna e quello
composto da Marco Albrigoni e Maurizio Della Torre al via con la Renault Clio RS
nella combattuta classe N3. Scendendo nella classe A6 troviano Cosimo Palmisano e
Pietro Mazzoleni e i comaschi Marco e Valerio Rossini entrambi al via con le
Peugeot 106 S16. Nella classe PE5 spicca la presenza della famiglia olginatese
Brambilla, con Sergio in gara con la sorella Maria Rosa, mentre il fratello Roberto
sarà al via con la compagna Stefania Radaelli, i primi con una nuova Peugeot 106
Xsi, i secondi con la consueta Peugeot 106 curata dall’officina calolziese Tweety’s
Garage. Tornano in gara con la Citron Saxo anche Max Bonizzoni e Manola Ciceri,
reduci da un bel podio a Como. Nella classe N2 al via l’esordiente Andrea
Malacarne di Calolzio, navigato da Matteo Baraggia sulla Citroen Saxo della
Tweety’s Garage.

In contemporanea nel week end andrà in scena sulla pista di Franciacorta anche la
finalissima del campionato 4 Stokes di kart con la presenza del giovane Marco
Bertelli a caccia di un buon piazzamento per chiudere nel migliore dei modi questa
sua stagione di apprendistato. Chi la stagione l’ha già conclusa in maniera splendida è
Loris Papa, di nuovo primo di classe nella “2 Ore” di Magione, gara di chiusura del
Campionato Italiano Autostoriche. Infine da segnalare il premio ricevuto da Paolo
Milani per i suoi successi negli Slalom, in occasione delle premiazione del
Campionato Sociale Aci Como, riguardante le stagioni 2019 e 2020, rinviate lo
scorso anno per l’emergenza Covid.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 245 | Total: 27853
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 16 novembre 2021 Comunicato Stampa

Paccagnella – Orio, è tempo di Mondiale Rally
Il round finale di stagione del Mondiale Rally regala il palcoscenico iridato alla
Scuderia Abs Sport e a Marco Paccagnella – Mattia Orio al via dell’atteso Aci Rally
Monza 2021 con la Skoda Fabia Evo Wrc 2 della H-Sport.

La Scuderia Abs Sport protagonista nell’Aci Rally Monza 2021 con Marco
Paccagnella e Mattia Orio con la Skoda Fabia Evo in versione RC2. L’ultimo round
del Mondiale Rally torna di nuovo all’Autodromo brianzolo dal 19 al 21 novembre e di nuovo la Scuderia oggionese sarà rappresentata dal lecchese Paccagnella che in
questa edizione avrà al suo fianco l’esperto lariano Orio sulla berlinetta della H-Sport
Torino numero 40. A seguirli ci sarà anche il presidente Beniamino Bianco, la scorsa
stagione protagonista con Paccagnella ma quest’anno fermo ai box per le
conseguenze di un infortunio patito quest’estate in gara.

“Non sarò formalmente in gara quest’anno ma è come se lo fossi perché seguirò il
rally direttamente lungo tutto il percorso tra Autodromo e prove nelle Valli
Bergamasche – dice il presidente Bianco -. Per noi è una grande soddisfazione essere
di nuovo rappresentati in un appuntamento del Mondiale, perdipiù a casa nostra. La
nostra speranza è di vedere il nostro equipaggio all’arrivo, se poi dovesse arrivare
anche un piazzamento in zona punti sarebbe fantastico”.

Marco Paccagnella pilota e dirigente della Abs Sport è alla sua terza partecipazione
in un rally mondiale, dopo il Montecarlo 2018 e l’Aci Rally Monza 2020. Da
trent’anni nel mondo delle corse, il driver lecchese vanta diverse affermazioni
assolute nei rally italiani e il record di podi nel Rally Aci Lecco. Quest’anno si
presenta al via dell’appuntamento mondiale con Mattia Orio, con il quale ha
condiviso l’abitacolo nel corso dell stagione nei rally nazionali. A Monza avranno a
disposizione la Skoda Fabia Evo fresca vincitrice del Campionato Italiano Rally Terra
con Paolo Andreucci, curata dal team H-Sport capitanato da Silvio Lazzara.

“Speriamo di fare bene – dice Paccagnella -. Il Rally di Monza è una gara che
conosco bene nel suo format tradizionale, ma qui stiamo parlando di una versione
mondiale dove tutto è tremendamente più difficile. L’esperienza dello scorso anno mi
è sicuramente servita, per cui siamo fiduciosi di poter dire la nostra. Nonostante i
tanti anni di gare alle spalle, non nascondiamo che siamo emozionati: un rally
mondiale richiede uno sforzo intenso sia per noi come equipaggio che per il team e
la Scuderia e per questo prima di iniziare ringrazio Beniamino che da un paio di settimane ci sta dando una mano nel leggere attentamente le mille regole di una gara
del Mondiale WRC. Avremo a disposione una vettura che ha appena vinto un titolo
italiano, un motivo in più per fare bene e cercare di mantenere alto il prestigio del
team e della Scuderia Abs Sport”.

La gara mondiale brianzola-bergamasca richiede un impegno organizzativo non
indifferente anche per quanto riguardo lo staff e per aiutare i due abiessini saranno
presenti come detto il presidente Bianco e il diesse Ivano Tagliabue con mansioni di
coordinatori e verificatori del percorso. Ricordiamo agli appassionati del territorio
lecchese che gli equipaggi del Mondiale Rally transiteranno in trasferimento anche in
alcuni comuni della Provincia di Lecco e di Monza Brianza nella tappa di venerdì
dopo la fine della prova “Costa – Valle Imagna” con arrivo a Torre de Busi. Le
vetture transiteranno da Monte Marenzo già nella mattinata e dopo il secondo giro a
partire da mezzogiorno nei Comuni di Brivio, Calco, Cernusco Lombardone, Merate,
Osnago, per poi dirigersi verso Carnate, Vimercate, Arcore e Villasanta e tornare in
Autodromo per le prove del pomeriggio. L’Aci Rally Monza replicherà anche nella
mattinata di sabato delle prove nel territorio bergamasco, spostando la carovana a
Selvino, per poi tornare in Autodromo sempre nella tarda mattinata. Domenica
l’intera tappa conclusiva si svolgerà all’interno dell’Autodromo. Ricordiamo inoltre
che la Scuderia Abs Sport seguirà la gara di Paccagnella – Orio sui canali social e su
Youtube con pubblicazioni di filmati e commenti.


Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 205 | Total: 27853
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 3 novembre 2021 Comunicato Stampa

Muzio e Rotondaro portano sul podio la Scuderia Abs Sport nella finale nazionale della Coppa Rally Zona
Arriva un altro titolo nazionale di categoria per la Scuderia oggionese grazie ai
valassinesi Muzio e Rotondaro sul podio nel Rally di Modena, finale nazionale CRZ.

Di nuovo in gara la Scuderia Abs Sport. E dopo il palcoscenico dell’Italiano WRC a
Como questa volta è stata la finale nazionale della Coppa Rally Zona, con il classico
Rally Città di Modena eletto a prova tricolore, a regalare un altro prestigioso podio
italiano grazie a Alessandro Muzio e Bruno Rotondaro.
A partecipare al rally mondenese per i colori della Scuderia oggionese erano presenti
il pilota di Barni navigato dal giovane co-driver di Canzo, qualificati per la finale
nazionale grazie alla vittoria di classe ottenuta lo scorso mese di marzo nel Rally dei
Laghi a Varese a bordo della piccola Mitsubishi Colt RSD15 motorizzata diesel.
Vettura anomala per le corse su strada, prestata ad Alessandro dalla sorella Susy per
un test e diventata inaspettatamente il pass per accedere alle finali nazionali della
CRZ 2021. Ben 240 gli equipaggi alla partenza (record nazionale) della gara emiliana
che valeva un’intera stagione. Rally che si è evidenziato insidioso nel percorso con le
colline modenesi a fare da discriminante nelle speciali, nelle quali l’equipaggio
valassinese si è ben distinto portando la piccola Colt motorizzata diesel sul podio di
categoria all’arrivo nella mitica Maranello. E alla fine quasi increduli per il risultato
finale, Muzio e Rotondaro hanno realizzato che anche loro figuravano nell’albo d’oro
della finale nazionale della CRZ 2021.
Ecco le parole di Alessandro:

“Bellissimo, è un podio tricolore che ci ripaga
dell’impegno durante la stagione. Non pensavo che la piccola Colt prestatami da mia
sorella Susy fosse cosi robusta e competitiva. Le prove di questo Rally di Modena
eranno davvero dure e impegnative causa pioggia e nebbia, ma non ci siamo mai
disuniti. Il nostro obiettivo era arrivare sul podio e così è stato. Siamo davvero
contenti di essere il primo equipaggio con la Mitsubishi Colt diesel campione in
Italia, seppure di categoria”.
Felicissimo pure Bruno: “Quando il mese scorso il nostro diesse Ivano Tagliabue ci
disse che eravamo in finale ci siamo subito preparati per essere al via. E sempre
grazie Susy, che ringraziamo per averci prestato di nuovo la vettura, è partita tutta
l’operazione con l’obiettivo di arrivare fino in fondo. E così è stato: gara e podio. Sono davvero molto contento che con solo 4 rally alle spalle ho già conquitato un
trofeo di zona e nazionale. Non posso che ringraziare l’Abs Sport per il sostegno, Ale
Muzio e Susy per avermi dato questa opportunità”.

Per la scuderia Abs Sport è il terzo titolo Italiano 2021, dopo i successi di Giancarlo
Junior Maroni nel CIVM (Italiano Montagna) classe E2SC e Loris Papa
nell’Italiano Velocità Autostoriche classe H1TC. Ma l’attività sportiva della Abs Sport
non si conclude qui. Ora l’attenzione passa alla preparazione del Rally Aci Monza,
valido per il Mondiale, in programma dal 19 al 21 novembre tra l’Autrodromo
brianzolo e le valli bergamasche. Al via di nuovo Marco Paccagnella, quest’anno con
Mattia Orio alle note, vista l’indisponibilità del presidente Beniamino Bianco, sulla
Skoda Fabia Evo del team Hsport, iscritta nella categoria WRC 2. A seguire una
settimana dopo la partecipazione del nuovo Rally Valle Imagna e il primo week end
di dicembre l’oramai classico Vedovati Rally Show, di nuovo all’Autodromo di
Monza. Gare quest’ultime che vedranno una nutrita partecipazione di equipaggi Abs
Sport, ancora in via di definizione.


Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 252 | Total: 27853
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 27 ottobre 2021 Comunicato Stampa

Scuderia Abs Sport protagonista di spicco al Rally Aci Como
Ben otto i podi di classe conquistati nel rally lariano dalla Scuderia oggionese
diretta sul campo di gara dal presidente Beniamino Bianco. Prossimo week end di
nuovo in gara a Modena con due equipaggi nella finale nazionale Coppa Rally Zona.

Scuderia Abs Sport in versione Super 8 (podi) nella 40^ edizione del Trofeo Rally
Aci Como, valido come ultima prova del Campionato Italiano WRC. Dei tredici
equipaggi iscritti all’arrivo troviamo Paccagnella – Orio, Nava – Brambilla,
Masciadri – Mauri. Palmisano – Mazzoleni, Vanini – Muzio, Bonizzoni – Ciceri,
Tagliabue – Sala, Rossini – Rossini, Panizzoli – Confalonieri e Frattini – Fusina.
Poteva andare anche meglio? Forse si, ma già così è un bilancio che soddisfa la
Scuderia oggionese presieduta da Beniamino Bianco, che nell’occasione non ha
potuto fare altro che seguire i suoi “ragazzi”, ripromettendosi che il prossimo anno
ritornerà nella mischia.
In ordine di classifica assoluta, ad un soffio dalla top ten troviamo il lecchese Marco
Paccagnella e Mattia Orio con la Skoda Fabia R5 prima versione del team G.Car
Sport. Dice Marco:

“Va bene così. Gara sempre bella e tirata a Como. Siamo
soddisfatti vista anche la nutrita concorrenza che c’era. Grazie al team G.Car Sport
abbiamo preso a questa gara di casa, sempre sentita, che non era in programma
inizialmente, ma che ci è servita come test in prospettiva del Rally Aci Monza valido
per il Mondiale di novembre”.

Prestazione eccezionale per il giovane papà canzese Mattia Nava affiancato
dall’esperto Aldo Brambilla sulla Citroen Saxo Gr.A preparata in casa presso la Elco
Racing di papà Danilo. Il 23° posto assoluto e il successo di classe PE6 è stato
festeggiato sul podio all’arrivo con la piccola Rebecca e mamma Fabiana.
Commenta Mattia;

“ll Rally di Como è la gara che passa da casa mia. Quella più
sentita fin da quando ero piccolo. L’anno scorso non siamo riusciti a primeggiare ma
quest’anno mi era fatto una promessa di farcela e dedicare la vittoria alla mia
fidanzata Fabiana e a mia figlia Rebecca. Devo dire grazie a Brambilla e a mio papà
Danilo per avermi messo nelle migliori condizioni per fare una bella gara”.

A seguire al secondo posto nella classe PE6 alle spalle di Nava si sono classificati
l’inossidabile valmadrerese Cosimo Palmisano e Pietro Mazzoleni con la Peugeot
106 S16 autopreparata. Commenta Palmisano:

”Sempre bello salire sul podio a Como. Siamo contenti della nostra gara, Largo ai giovani come Nava, per me va
benissimo così. Nella Valcavargna abbiamo rischiato un po’, ma ci siamo divertiti: è
la speciale più bella del Como e non solo”

Secondi di classe R2C si sono classificati Gabriele Masciadri e Federica Mauri, al
debutto con la nuova Peugeot 208 Rally 4. Qualche problema di adattamento nella
prima parte di gara non ha tolto grinta ed entusiasmo alla giovanissima coppia erbese.


Altro podio e vincitori di classe R1 Roberto Vanini e Susy Muzio con la Renault
Clio Rally 5 curata dal team HK Racing. Gara senza errori per la coppia valbronese,
in un rally per loro speciale e carico di emozioni.
Sul podio nella classe PS2 anche il poliziotto di Albese Max Bonizzoni,
nell’occasione in coppia con Manola Ciceri sulla Citroen Saxo curata dal Team
Saldarini. L’equipaggio lariano ha battagliato a lungo con il diesse della Scuderia
Ivano Tagliabue, spuntandola nella conclusiva Valcavargna.
Dice Max:

“All’inizio dovevamo conoscere la macchina visto che avevo fatto solo
una speciale in un rally. Preso un pò di confidenza, abbiamo fatto un bel tempo nella
Valcavargna 1 che ci ha dato fiducia e permesso di chiudere secondi nella classe”.

Terzi nella classe PS2 si sono piazzati Tagliabue e Matteo Sala con la Peugeot 106
S16, fino all’ultimo in corsa per la piazza d’onore. Spiega il diesse di Valbrona:

“Purtroppo un problemino ai freni non ci ha permesso di spingere a fondo nel finale
di rally. Seguendo i consigli del nostro preparatore Saldarini abbiamo cercato di
arginare la situazione prestando attenzione nelle staccate in discesa, ma va bene
anche così. Il nostro sogno era il podio di classe a Como e podio è stato”.

Un problema ai freni della loro Peugeot 106 anche per Marco e Valerio Rossini, nato
da una toccata nella speciale di Sormano, che non ha comunque impedito
all’equipaggio lariano, con una condotta di gara attenta, di cogliere il terzo posto di
classe PE6. Sempre sulla speciale di Sormano una toccata non ha rallentato la marcia
di Fausto Panizzoli e Massimo Confalonieri che, grazie all’intervento
dell’assistenza hanno ripreso e concluso in settima posizione nella classe PS2 con la
Peugeot 106 S16. Soddisfazione per aver concluso il rally con il successo nella RS1-
Plus anche per il debuttante Riccardo Frattini e Luca Fusina, in gara con la piccola
Fiat Seicento.
Problemi vari hanno invece costretto all’abbandono tre equipaggi: Gianluigi Pittano
– Cristina Caruso (Citroen C2, noie al motore), Paolo Milani – Luciano Piazza
(Renault Clio, controllo timbro), Fabio Fusetti – Bruno Totondaro (Mini Cooper,
collettore di scarico).
Poca fortuna anche Alessandro Pedrini e Lena Tarzia nell’ultimo appuntamento
dell’IRC Cup, il Rally Città di Bassano. L’equipaggio bergamasco della Abs Sport è
stato costretto al ritiro nel corso della terza speciale a causa di una toccata che ha
causato la rottura di una sospensione della loro Renault Clio R3. Per la coppia
bergamasca l’obiettivo riscatto è già dietro l’angolo: nel week end saranno infatti al
via con la Mitsubishi Lancer della finale nazionale della Coppa Rally Zona, il RallyCittà di Modena, qualificazione maturata con la vittoria nella classe R4 nella
Seconda Zona. Al via della finale nazionale CRZ con la Mitsubishi Colt anche
Alessandro Muzio e Bruno Rotondaro, grazie al successo nella classe RSD in
Seconda Zona. Sempre nel week end torna a gareggiare anche il giovanissino
cassaghese Marco Bertelli, a caccia del podio nel round sul circuito di Cremona
valido per il campionato Kart 4 Stokes.


Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 20 ottobre 2021 Comunicato Stampa

Loris Papa, fanno otto titoli italiani!

E ora a caccia del podio nel Trofeo Rally Aci Cono
Tutto come previsto: Loris Papa si assicura sulla pista del Mugello l’ottavo titolo
italiano di categoria nelle Autostoriche con la Fiat 128. L’attenzione passa ora
all’atteso Rally Aci Como con ben tredici equipaggi Abs Sport alla partenza.

Settimana di passione per la Scuderia Abs Sport, presente in forze al Rally Trofeo
Aci Como, in programma venerdì 22 e sabato 23 ottobre e valido come ultima e
decisiva prova del Campionato Italiano Wrc. L’evento più atteso dell’anno per la
Scuderia oggionese è stato preceduto lo scorso week end dalla conquista dell’ottavo
titolo di Loris Papa nella classe H1TC nel Campionato Italiano Velocità
Autostoriche. Un trionfo atteso dopo una stagione di successi ma non per questo
meno sentito ed emozionante. L’ultimo atto è andato in scena sulla pista del Mugello,
con Papa che si è presentato virtualmente già campione con l’inseparabile Fiat 128
1100cc, preparata dalla Sport Auto di Cassano d’Adda. Quel che contava a norma di
regolamento era essere al via, ma la festa ha rischiato di non essere completa perché
il driver brianzolo è stato costretto ad un frettoloso rientro durante la gara per riparare
il filo della frizione. Operazione effettuata in meno di 9 minuti, tanto da permettere a
Loris di essere classificato. Non è arrivato il successo in questa occasione, ma è stato
come avere vinto di nuovo la classe per Papa e il team.

“Già eravamo certi del titolo una volta partiti, ma ci tenevamo comunque ad essere
classificati nella gara che ufficializzava il mio ottavo titolo italiano – dice Loris -. I
ragazzi del team sono stati straordinari, direi che rimettermi in pista è stato come
aver vinto la gara. La festa è stata completa, Cosa posso dire: nonostante la mia età
mi tolgo ancora delle soddisfazioni. Questo ottavo titolo italiano di categoria nelle
Autostoriche è un premio alla costanza e alla passione, non solo mia ma di tutta la
squadra. Ringrazio la Sport Auto e la Scuderia Abs Sport che per tutto l’anno mi
hanno accompagnato in questa mia ennesima sfida con la Fiat 128. Permettemi di
fare un grazie speciale anche a mia moglie Margherita che non ha mai mancato
nessuna trasferta”.

Dopo il titolo Italiano conquistato nel CIVM da Giancarlo Maroni il mese scorso
nella classe E2SC con il l’Osella PA 21 arriva dunque un altro tricolore in casa Abs
Sport per la gioia del presidente Beniamino Bianco e del diesse Ivano Tagliabue,
catapultati in questi giorni a preparare a tempo pieno la partecipazione alla 40^edizione del Trofeo Rally Aci Como con ben 13 equipaggi alla partenza. Un primato.
Andiamo per ordine di partenza a presentare lo squadrone Abs Sport. Con il numero
19 sulle portiere della Skoda Fabia R5 del team G.Car Sport troviamo il driver –
dirigente Marco Paccagnella con l’esperto navigatore Mattia Orio

“Non abbiamo la prima versione della Skoda Fabia – afferma Paccagnella – ma
siamo pronti per dire la nostra. Non vedo l’ora di affrontare il doppio passaggio
della “Sormano – Zelbio – Nesso”, che torna nella sua lunghezza completa e
splendida. Per me e Mattia il Rally di Como sarà anche un test per il prossimo Rally
di Monza valido per il Mondiale in programma a novembre”.

Con il numero 32 troviamo il comasco Paolo Milani e il ticinese Luciano Piazza
iscritti con la Renault Clio S1600 del team Vsport. Dice Paolo:

“Dopo aver provato positivamente la nuova Clio a fine estate in una gara in salita ora torniamo ai rally.
E’ la gara di casa, le aspettative sono molte ma siamo anche consapevoli che gli
avversari sono forti e in corsa per la conquista del titolo italiano. Siamo però felici
di essere nella mischia. Vediamo come va”.

Nuova giovanissima coppia al via sulla Peugeot 208 Rally numero 38 curata dal Lion
team, formata da Gabriele Masciadri di Caslino d’Erba e Federica Mauri figlia
d’arte di Eupilio, in gara con l’obiettivo di puntare alla classifica Under 23.
Sulla Citroen C2 Vts numero 51 troviamo l’esperto Gianluigi Pittano con Cristina
Caruso alle note. L’obiettivo e conquistare il podio di classe come nel recente Rally
Coppa Valtellina. Sulla Renault Clio del team Hk Racing sono invece al via Roberto
Vanini e Susy Muzio, coppia non solo rallistica ma anche nella vita.
La Citroen Saxo gruppo A preparata dalla Elco Racing numero 72 vede al via il neo
papà di Canzo Mattia Nava, che punta con l’esperto navigatore Aldo Brambilla a
ripetere la bella prestazione dello scorso anno. Non manca anche quest’anno alla
partenza il valmadrerese Cosimo Palmisano con Pietro Mazzoleni sulla Peugeot
106 S16 numero 73, con la speranza di centrare il podio come nella scorsa edizione.
Nuovo pilota in casa Abs Sport il giovane driver di Fino Mornasco Fabio Fusetti, in
gara con la Mini Cooper nella classe RSTB numero 75 con a fianco il canzese Bruno
Rotondaro. In gara con la Peugeot numero 79 pure il diesse della scuderia, il
valbronese Ivano Tagliabue, affiancato dal brianzolo Matteo Sala sulla Peugeot 106
S16 curata dal team Saldarini.

Afferma il diesse: “ Per me il Rally Aci di Como è un po’ come il Montecarlo per un
pilota del Mondiale. E’ il rally che mi ha fatto appassionare al motorsport,
seguendolo negli anni Ottanta si chiamava Villa d’Este. E’ la gara dell’anno e se ne
ho la possibilità cerco sempre di essere la via”.

Con il numero 83 torna in gara Max Bonizzoni sulla Citroen Saxo del team Saldarini
con a fianco Manola Ciceri, mentre il dottore volante Valerio Rossini e il figlio
Marco si alterneranno invece alla guida della Peugeot 106 S16 numero 84 sempre del
team Saldarini. Sulla Peugeot 106 S16 curata dalla Asso Motori Numero 85 troviamo
l’ex trialista canzese Fausto Panizzoli navigato da Massimo Confalonieri. Ultimi
arrivati in casa Abs Sport, Riccardo Frattini e Luca Fusina saranno al via con la
Fiat Seicento RS Plus numero 92 curata dalla MCorse.
In concomitanta con il Rally Aci di Como saranno al via del Rally Città di Bassano, prova valida per l’IRC Cup Alessandro Pedrini e Lena Tarzia a caccia di punti per il
campionato con la Renault Clio R3C del team MFT.


Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 220 | Total: 27853
Categorie
Comunicati stampa 2021

Oggiono, 13 ottobre 2021 Comunicato Stampa

Il Rally Day del Sebino regala un pokerissimo di podi
La Scuderia Abs Sport sugli scudi nel Rally Day del Sebino con cinque podi di classe
conquistati e altri tre equipaggi all’arrivo. Una bella iniezione di fiducia in vista
dell’atteso Trofeo Rally Aci Como, la gara più attesa dell’anno per il team oggionese

Pokerissimo di podi per la Scuderia Abs Sport nel Rally Day del Sebino, con
Marco e Guido Pulici, Albrigoni – Sandri, Franzoni – Scanzi e Nava – Frigerio
secondi di classe, terzi Rossini – Sala. Cinque piazzamenti sul podio su nove
equipaggi alla partenza della gara bergamasca, disputata nella Valle di Scalve con
Lovere sede centrale, salutati con gioia direttamente all’arrivo dal presidente
Beniamino Bianco e dal diesse Ivano Tagliabue

“E’ un risultato globale che ci gratifica molto – dice il presidente Bianco -, un bel
viatico in prospettiva dell’imminente Rally Aci Como, uno degli appuntamenti a cui
teniamo maggiormente e che contiamo di disputare con una marcata presenza di
equipaggi. Questi piazzamenti nel Sebino – conclude – sono anche una spinta per me
a rimettermi in forma al più presto per tornare a gareggiare”.

Primo equipaggio Abs Sport al traguardo quello composto dagli esperti fratelli
bergamaschi Marco e Guido Pulici, in gara con la nuova Peugeot 208 Rally 4 curata
dal team Colombi Racing non si sono smentiti andando ad cogliere l’11^ piazza
assoluta e un ottimo secondo posto nella classe R2C.
Ecco le parole del co-driver Guido:

“Siamo contenti del risultato finale. Mio fratello
Marco si è subito trovato a suo agio con la nuova Peugeot 208 e il piazzamento
finale è il coronamento di una gara linerare e in costante crescita. Siamo contenti di
aver regalato un podio anche alla nostra nuova Scuderia Abs Sport”

A seguire nella generale Marco Albrigoni e Stefano Sandri, secondi nella sempre
combattuta classe N3 con la Renault Clio RS.

“Abbiamo portato in gara un nuovo motore e si è vista la differenza – dice Albrigoni
-. Siamo sempre stati vicinissini ai ledaer, il podio comunque ci va bene. E’ un premio
alle ore notturne passate in officina a preparare la macchina. Di questo devo
ringraziare la mia famiglia che mi supporta e sopporta sempre in questa mia
passione per i rally. Io e stefano c’e l’abbiamo messa tutta per fare bene”

Tra altri equipaggi che si sono maggiormente distinti ci sono anche Marco Franzoni
e Elena Scanzi, bravi a condurre al secondo posto di classe A7 la loro Renault Clio
Williams, autori anche di un miglior di tempo in una prova speciale.
Il commento di Marco:

“Non ce l’aspettavamo di essere così competitivi, perché la nostra Clio è in debito di cavalli rispetto alla altre Renault. Siamo stati sempre in
lotta per la vittoria, tranne in un tratto nella Val di Scalve altrimenti il colpccio era
alla nostra portata. Ma siamo contenti anche così”.

Lontano dalla gare da diverso tempo, il rientro agonsitico del prepapratore Danilo
Nava con Giovanni Frigerio con la Citroen Saxo preparata in casa Elco Racing e
usata abitualemente dal figlio Mattia, è stato salutato da un bel secondo posto in
volata nella classe A6, davanti ai compagni di Scuderia Marco Rossini e Matteo
Sala, in gara con la Peugeot 106 preparata dal team Saldarini.
Commenta l’esperto co-driver Frigerio:

“Devo dire che Danilo sa ancora guidare
come ai vecchi tempi. Fin da subito ha ritrovato lo spirito agonistico e il feeling con
la vettura. E’ stata una bella gara coronata da un secondo posto in rimonta che ci ha
gratificati entrambi”

Lontani dal podio ma all’arrivo si sono invece classificati i lecchesi Dario Capiaghi e
Giorgio Invernizzi con la Peugeot 106, autori di buoni parziali nella seconda parte di
gara e ottavi nella affollata classe N2 che contava ben 22 partenti, A seguire all’11°
posto nella stessa classe il dottore volante Valerio Rossini e la moglie Manola
Ciceri, in gara con la Citroen Saxo. Tredicesimi sempre nella classe N2 i giovani
Fausto Panizzoli e Massimo Confalonieri con la Peugeot 106. Sfortunata invece la
partecipazione di Robert Rota e Beatrice Centanno che si sono dovuti fermare a
soli 3 km dall’arrrivo per la rottura del differenziale della loro Renault 5 GT turbo.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 188 | Total: 27853