Categorie
Comunicati stampa 2020

Oggiono, 21 ottobre 2020 Comunicato Stampa

Doppio impegno nel week end tra rally e salita
Saranno Sprefico – Frigerio nel Rally Due Valli e Giancarlo Junior Maroni nella salita di Monte Erice a rappresentare la Scuderia Abs Sport nel prossimo week end di gare, inizio di un periodo intenso di impegni in un momento per tutti particolare.
Si continua a gareggiare. Il momento è per tutti complicato, ma la passione non viene meno alla Scuderia Abs Sport. Il prossimo week end la scuderia oggionese sarà rappresentata al Rally Due Valli a Verona, quest’anno con una tripla validità tra Campionato Italiano Rally, Italiano Wrc e Coppa Rally di Zona, da Enrico Spreafico e Giovanni Frigerio, attesi al via con la Renault Clio nella versione R1.
Dopo le positive partecipazioni nel trofeo Suzuki Swift, l’equipaggio erbese conta ora di ripetersi anche nel trofeo della Casa francese, puntando a farsi largo tra le promesse della categoria. L’obiettivo primario per Spreafico è però quello di prendere confidenza con la berlinetta francese in prospettiva del Rally di Como, in programma
ad inizio novembre.
Non da meno è Giancarlo Junior Maroni, che si appresta ad attraversare l’Italia per partecipare alla salita decisiva del tricolore di Monte Erice, storica gara siciliana. Dai
Formula Challenge alle salite, il pilota valsassinese ha continuato ad essere un protagonista di spicco con la sua Osella PA 21 Jrb – Suzuki, lasciando capire di essere oramai pronto per un ulteriore salto di categoria. Per ora l’obiettivo è il podio nel
CIVM nella classe E2SC 2000 all’esordio nella specialità.
Il prossimo week end, ci anticipa il diesse Ivano Tagliabue, rappresenta l’inizio di un periodo particolarmente impegnativo per la Scuderia Abs Sport, con gli attesi appuntamenti rallistici del Rubinetto in Piemonte, la gara di casa di Como e poi il Valli Ossolane tutti d’un fiato.
“Il calendario rivouzionato e il recupero di gare come il Rally del Rubinetto ha compresso diversi appuntamenti – dice Tagliabue -. Così ci siamo ritrovati a fare gli straordinari, sperando che tutto vada per il meglio riguardo l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. L’Aci sport ha confermato che al momento non ci sono cambiamenti o modifiche al protocollo delle gare, per cui anche noi abbiamo confermato le partecipazioni previste. Al Rubinetto saranno otto gli equipaggi in
gara, mentre a Como avremo ben diciotto equipaggi presenti. Poi c’è l’Ossolane con altri equipaggi in via di definizione. Anch’io mi mettero casco e tuta già al Rubinetto settimana prossima per riprendere il ritmo gara e presentarmi al meglio a Como con la mia abituale Peugeot 106. Confrontarsi agonisticamente in questo momento è anche un’occasione per ritrovare un po’ di serenità e fiducia per il futuro”.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2020

Oggiono, 14 ottobre 2020 Comunicato stampa

La pioggia non ferma al Mugello Loris Papa
Il driver brianzolo con la Fiat 128 si conferma anche sulla pista torscana leader di categoria nel tricolore Autostoriche. Nel Dolomiti Rally al debutto con la Renault Clio S1600 Paolo Milani si piazza settimo. Prossimo impegno della Scuderia Abs Sport tra una settimana nel Rally Due Valli valido per il CIR con Spreafico – Frigerio, iscritti con la Renault Clio RS in R1.

Arriva questa volta dalla pista il podio per la Scuderia Abs Sport grazie
all’inossidabile Loris Papa che non si è smentito nemmeno sotto la pioggia che ha accompagnato il week end di gare al Mugello nella terza prova dell’Italiano Autostoriche. Il gentleman driver brianzolo non si è lasciato intimorire dalle pessime condizioni meteo, cogliendo con l’abituale Fiat 128 di 1100cc il 21° posto nell’assoluta e al primo di categoria. Un risultato che di fatto lo lancia verso il suo settimo titolo italiano nella classe H1TC.
“Mi sono subito trovato bene sul bagnato grazie ad un ottimo assetto preparato dal team Sport Auto – dice Loris -. La mia piccola 128 aveva molto grip rispetto a vetture più potenti, ed anche in staccata avevo una marcia in più grazie al peso ridotto della mia vettura. Mi sono divertito molto e il piazzamento finale è stato più che gratificante. Visto come sono andate le cose, spero che anche nel prossimo
appuntamento a Magione piova ancora, così posso divertirmi come un ragazzino. Per il titolo di categoria ormai non ci sono più problemi, manca solo l’ufficialità ma
il successo al Mugello ha consolidato il primato in classifica”.
Passando ai rally, anche al Dolomiti non è mancata la pioggia e neppure la neve. In
gara il comasco Paolo Milani con il bresciano Denis Ghislini per testare la nuova Renault Clio S1600 in preparazione al Trofeo Aci Como. Gara dalla mille emozioni per l’inedito equipaggio, con tanto di testacoda in una speciale che ha consigliato una condotta più prudente e alla fine il settimo posto di classe è stato salutato comunque
con soddisfazione.
“Volevamo vedere il potenziale della vettura e sotto questo aspetto siamo contenti – afferma Paolo -. Peccato per le condizioni meteo, ma dopo lo spavento in speciale abbiamo scelto di non esagerare. Arrivare al traguardo è stato comunque importante per fare chilometri con la nuova Clio S 160o. Adesso vediamo di preparci bene per il
Como, gara cui personalmente tengo molto”.
Sul circuito di Chignolo Pò evento solidale con la presenza dei rallisti Marco Franzoni e Elena Scanzi. I due fidanzati si sono cimentati alla guida di due Renault Clio Williams, preparate dallo stesso Franzoni. Alla fine Marco è risultato il più veloce di classe, mentre Elena si è tolta la soddisfazione di cogliere di salire sul terzo gradino del podio.
Ora pausa di una settimana e poi si tornerà a gareggiare nel Rally Due Valli a Verona, gara valida per il CIR, dove è prevista la presenza dell’equipaggio erbese Enrico Spreafico e Giovanni Frigerio, attesi protagonisti con la Renault Clio RS in versione R1.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2020

Oggiono, 6 ottobre 2020 Comunicato Stampa

Dopo lo stop per pioggia, già ci si prepara a ripartire
La pioggia è stata la protagonista lo scorso week end con lo stop dei Rally di Sanremo e Rubinetto che vedeva al via una decina di equipaggi Abs Sport. Poca fortuna anche per Rigamonti – Franzi al Legend e Maroni nella salita di Cividale.
Ma già incombe un altro week end di gare per la scuderia oggionese con le partecipazioni al Dolomiti Rally e a Magione nell’Italiano Autostoriche velocità.
Il maltempo frena le ambizioni della Scuderia Abs Sport. In Liguria e Piemonte gare annullate e frettoloso ritorno alle proprie sedi per evitare guai peggiori. Solamente Rigamonti – Franzi nel Rally Legend a San Marino e Giancarlo Junior Maroni in Friuli hanno gareggiato, seppure con poca fortuna. Ma già si guarda al prossimo week
end con nuovi impegni nei rally e in pista.
Andiamo con ordine partendo dal Rally di Sanremo, valido per il Campionato Italiano e la Coppa Italia di zona, annullato a causa delle forti piogge che hanno colpito gran parte della Liguria. Alcuni paesi in cui era inserito il percorso del rally sono rimasti isolati, convogliando tutte le forze alla messa in sicurezza di popolazione e strade. Tutti fermi, con Spreafico – Frigerio che rimandano alla gara di casa,
l’atteso Rally di Como di novembre la sfida nel nuovo Trofeo Renault Clio, con le Renault Clio. erano invece iscritti Pedrini – Tarzia e Albrigoni – Paganelli.
In Piemonte erano addirittura 7 gli equipaggi Abs Sport iscritti al Rally del Rubinetto e costretti a rientrare frettolosamente. Debutto rinviato al Como dunque per Galli – Brambilla con la Citroen C3 in versione R5, tra i partenti c’erano anche Rossini – Ciceri, Brambilla – Brambilla, Donadoni – Sala, Rossini – Garavaglia, Capiaghi – Baraggia e il diesse Ivano Tagliabue con Sala.
“Impossibile pensare di far svolgere la gara con le strade interessate dal rally pesantemente danneggiate – dice Tagliabue -. E’ stata una situazione che ha preso tutti in contropiede e le preoccupazioni maggiori erano doverosamente per le popolazioni locali. Gli organizzatori hanno fatto sapere che la gara verrà recuperata a fine ottobre, una data che si colloca per noi alla vigilia del Rally di Como, ma credo che qualche equipaggio Abs Sport sarà comunque alla partenza”.
A portare in gara i colori Abs Sport ci hanno pensato Antonio Rigamonti e Mirko Franzi al via del Rally Legend fra tanti campioni e vetture che hanno fatto la storia dei rally. Per l’occasione il driver lariano, grazie al team GMA Racing, ha rispolverato la Mitsubishi Lancer Evo IX. Dopo una prima parte di gara da protagonisti, alcuni guai tecnici hanno attardato la marcia dell’equipaggio lariano – valtellinese, senza
peraltro perdere la soddisfazione di arrivare al palco d’arrivo.
Poca fortuna anche per Giancarlo Junior Maroni, impegnato a Cividale del Friuli nella classica in salita valida per il CIVM. Dopo un’ottima prima manche, nella seconda salita problemi al cambio dell’Osella Jrb 21 Suzuki hanno costretto il driver valsassinese al ritiro.
C’è stata pure un’altra partecipazione che ha visto protagonista la Scuderia Abs Sport a Palazzo Lombardia a Milano in occasione della presentazione Milano Rally Show
a Dubai in programma a dicembre 2021. Dopo la presentazione c’è stata una passerella – esibizione nella città della moda con alcune vetture da gara, tra le quali
una Skoda Fabia R5 del team Metior Sport di Gravedona sulla quale si sono alternati Marco Paccagnella e Luca Cattaneo, abituali protagonisti del rally milanese. Ora la scuderia oggionese si prepara a partecipare il prossimo week end al Dolomiti
Rally e alla tappa di Magione dell’Italiano Autostoriche. Al via del rally bellunese, valido per la Coppa Italia 4^ Zona ci sarà Paolo Milani, affiancato nell’occasione dal bresciano Denis Ghislini. Per il comasco, al debutto al Dolomiti, si tratta di una gara test con la Renault Clio S1600 appena ritirata dal team Vsport. Sulla pista umbra Loris Papa, nella quarta tappa del tricolore velocità, punta a sigillare l’ennesima stagione da podio con il titolo italiano di categoria alla guida dell’inseparabile Fiat
128 curata dal team Sportauto.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2020

Oggiono, 30 settembre 2020 Comunicato Stampa


Poker di impegni nel primo week end di ottobre
Il mese si apre con una dozzina di equipaggi in gara su più fronti. Spicca la speciale
partecipazione di Galli e Brambilla con una Citroen C3 in versione R5 al Rally del
Rubinetto. La Scuderia Abs Sport sarà presente anche ai rally di Sanremo, Legend e alla tappa del tricolore Velocità Salita di Cividale del Friuli con Maroni Junior.
Si fa in quattro la Scuderia Abs Sport il prossimo week end, partecipando a tre rally di prestigio e alla classica gara in salita di Cividale del Friuli, schierando
complessivamente una dozzina di vetture. Di questi tempi è un impegno davvero sorprendente.
Iniziamo dal prestigioso Rally di Sanremo, giunto alla 67^ edizione, attesa prova di Campionato Italiano oltre che di Coppa Italia, in programma sabato 3 ottobre. Sono 3 gli equipaggi Abs Sport iscritti, tra questi Alessandro Pedrini e Lena Tarzia, reduci dal bel 5° posto di classe R3C ottenuto lo scorso week end nel Rally Città di Bassano valido per l’IRC. In gara con l’abituale Renault Clio, l’equipaggio di Albino in Veneto ha puntato ad incamerare punti preziosi per la Coppa di zona e prepararsi per l’altra impegnativa tappa di Sanremo.
La gara ligure vedrà tra i partecipanti anche Marco Albrigoni e Massimo Paganelli con la Renault Clio RS autopreparata nel garage di casa con la quale in questa stagione si sono imposti nella propria classe al Rally di Salsomaggiore, piazzandosi poi secondi al Rally della Lanterna. A Sanremo avranno vita ancora più dura, ma di
sicuro l’equipaggio bergamasco non si risparmierà nel tentare ancora un volta di conquistare il podio. Al via con un’altra Renault Clio, ma nella versione turbo di
classe R1 anche Enrico Spreafico e Giovanni Frigerio. L’obiettivo dell’esperto
equipaggio erbese è quello di inserirsi nella lotta per il podio tra le giovani leve della categoria d’ingresso.
Altro manifestazione di prestigio è il Rally Legend, che per la prima volta vedrà la presenza della Scuderia Abs Sport. In un parco partenti da sogno tra equipaggi e vetture, puntano a ben figurare sulle spettacolari strade di San Marino nel lungo week end di gara anche Antonio Rigamonti e Mirko Ranzi, per l’occasione al via con una Mitsubishi Lancer Evo curata dalla Meteor Sport.
In Piemonte, a San Maurizio d’Opaglio, andrà invece in scena il Rally del
Rubinetto. Al via del classico appuntamento novarese ci saranno il bellagino Carlo Galli e il comasco Aldo Brambilla, iscritti con una Citroen C3 in versione R5 del

team G.Car Sport. E’ una partecipazione speciale quella di Galli e Brambilla, che
venticinque anni fa insieme vinsero il Rally Trofeo Aci Como.
Dice Aldo: “Per me navigare un talento come Carletto è sempre un’emozione. Mi
ricordo come fosse ieri quell’edizione del Como del ’95 con la Clio preparata dalla
Elco Racing con la quale dominammo la gara. Ancora bene mi ricordo la tranquillità di Carlo nel condurre la Clio gruppo A sulle impegnative strade lariane.
E’ passato un quarto di secolo, ma vista la passione che continua, abbiamo deciso di riviere ancora quei momenti pur in questo particolare anno. Lo faremo con una vettura top come la Citroen C3 di R5, che Carlo non conosce ma che testeremo al Rubinetto in previsione di una partecipazione al Rally di Como 2020 di novembre”.
Al via al Rubinetto anche la famiglie da corsa Rossini e Brambilla. Quando si dice
che la passione non ha ostacoli. Il dottor Valerio e la moglie Manola Ciceri gareggeranno con l’abituale Peugeot 106 in FA6 preparata dal team Saldarini, in
classe PS2 sarà invece al via il figlio Marco con l’esperto Paolo Garavaglia sulla Citroen Saxo. L’olginatese Sergio Brambilla con la figlia Sara saranno della partita con l’aggiornata Peugeot 106 in PE5. In gara anche l’esordiente calolziese Massimo
Donadoni con Marco Sala. Per Massimo si tratta di una nuova sfida, visto che è
conosciuto nell’ambiente come preparatore di vetture da rally ed è stato anche Commissario Tecnico. Nell’occasione sarà in gara con una Peugeot 106 di classe FA5 dell’ex rallista Lanfranchi rispolverata dopo ben 13 anni di sosta in garage. Tra i
protagonisti anche il malgratese Dario Capiaghi navigato da Giorgio Invernizzi
sulla Peugeot 106 curata dal valmadrerese Frigerio. Infine, con un occhio agli equipaggi Abs Sport in gara e un altro alla propria gara, in classe PS2, all’esordio nel
rally piemontese, sarà presente anche l’infaticabile diesse Ivano Tagliabue con
l’abituale Matteo Sala sulla Peugeot 106 S16 curata da Saldarini.
Altro impegno che attende la Scuderia Abs Sport la prova di Campionato Italiano Velocità Salita, in programma domenica 4 ottobre a Cividale del Friuli, con il valsassinese Giancarlo Junior Maroni a caccia del podio nella propria categoria con l’Osella Jrb – Suzuki. Aggiornamenti delle gare si potranno seguire in diretta sul canale Youtube della Scuderia Abs Sport.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2020

Oggiono, 23 settembre 2020 Comunicato Stampa

Dall’Isola d’Elba a Bassano del Grappa
Con determinazione Galli e Corbellini concludono il Rally Isola d’Elba Storico al ventesimo posto nell’assoluta al rientro alle gare dopo diverso tempo. Nel week end nuovo impegno per la Scuderia Abs Sport con la partecipazione al Rally Città di Bassano valido per l’IRC con Pedrini – Tarzia a caccia del podio con la Renault Clio Rientro alle gare in salita per Carlo Galli e Aurelio Corbellini, presentatisi al via del Rally Isola d’Elba Storico alla guida di una Ford Sierra Cosworth del 1990, concluso al ventesimo posto nell’assoluta. Il rally elbano, valido per il tricolore
Autostoriche 2020, non ha fatto sconti ai neo arrivati nella Scuderia Abs Sport, rivelatosi impegnativo e faticoso sia per equipaggi che vetture. Ne sanno qualcosa Galli e Corbellini, con un prematuro abbandono nel corso della terza speciale per problemi di surriscaldamento.
Dopo le cure della G.Car Sport in assistenza, l’equipaggio bellagino si è presentato comunque di nuovo al via della seconda tappa grazie alla norma del Super Rally, che permette agli equipaggi di rientrare in gara con una penalità di tempo. L’obiettivo era fare chilometri e ritrovare piena confidenza con l’agonismo. Obiettivo pienamente centrato dall’equipaggio lariano, che ha continuato il rally elbano con l’abituale grinta dei giorni migliori. Realizzando via via buoni tempi, con un decimo assoluto in una
speciale, tenendo sempre d’occhio le temperature della non più giovane Ford Sierra.
All’arrivo Galli e Corbellini si piazzavano al 20° posto nell’assoluta e al 14° di
categoria. Non senza soddisfazione per avere inseguito con determinazione il piazzamento finale come fosse un podio.
Dopo questo rientro ora Galli si prepara a testare un’auto moderna, con un programma per il finale di stagione ancora in fase di sviluppo che verrà valutato e definito prossimamente con i dirigenti della Scuderia Abs Sport.
Il prossimo appuntamento già programmato per la Scuderia oggionese è invece il Rally Città di Bassano, uno degli eventi classici nazionali. L’edizione 2020, in programma nel week end, con le normative anti Covid-19 oramai abituali dopo la ripresa dell’attività agonistica, vedrà alla partenza Alessandro Pedrini, reduce da un bel piazzamento nel Rally della Lanterna con il presidente-navigatore Beniamino
Bianco. Nel rally Veneto il driver di Albino ritrova al suo fianco la compagna Lena
Tarzia sulla Renautl Clio R3C preparata dal team Smd Racing.
Dice Alessandro: “Sappiamo che dovremo confrontarci con una concorrenza
agguerrita, in un contesto dove si è scritta la storia dei rally, ma siamo fiduciosi di
poter dire la nostra. Il Città di Bassano è una delle gare più belle, perdipiù con il fascino della notturna nei due passaggi della prova Valstagna. Bisogna essere determinati e carichi e lo siamo”.
Il Rally Città di Bassano 2020, quest’anno valida per il campionato IRC e la Mitropa Cup, propone sempre la mitica prova Valstagna, speciale che ha visto nascere tanti
piloti tra i quali il bicampione mondiale 88/89 Miki Biason. In programma ci sono
250 km di cui oltre 100 km di prove speciali, con sede centrale dell’evento Bassano
del Grappa.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2020

Oggiono, 15 settembre 2020 Comunicato Stampa

Piazzamenti al Città di Torino. E ora all’Isola d’Elba
La Scuderia Abs Sport coglie tre piazzamenti nel Rally Città di Torino valido per la Coppa Italia di zona. L’attenzione ora si sposta sul tricolore Autostoriche con i neo arrivati Carlo Galli e Aurelio Corbellini al via del Rally Isola d’Elba Storico.
Protagonisti anche gli equipaggi della Scuderia Abs Sport al Rally Città di Torino valido per la Coppa Italia di zona. Ma non c’è sosta, il prossimo week end la Scuderia oggionese sarà di nuovo in gara nel Rally Isola d’Elba, valido per il tricolore Autostoriche, con un equipaggio formato da Carlo Galli e Aurelio Corbellini.
Iniziamo dal rally torinese, giunto alla 35^ edizione, con al via quatto equipaggi Abs Sport, di cui tre all’arrivo. Nella affollata classe Super 1600 erano presenti Luca Sassi e Maurizio Manghera con la Fiat Punto preparata dal team Elco Racing, rimessa a nuovo durante la lunga pausa primaverile. Ben 16 gli equipaggi presenti nella classe, con la Renault Clio RS a dominare la scena. In un contesto così competivo, da apprezzare l’ottavo posto finale, al termine di un rally combattuto.
“Siamo contenti del piazzamento all’arrivo – dice l’erbese Sassi -. Ce l’abbiamo messa tutta per ben figurare. Eravamo talmente carichi che nel corso dello shakedown siamo finiti per prati, per fortuna senza conseguenza per noi e la vettura.
In gara non ci siamo comunque risparmiati, sapendo che dovevamo confrontarci con numerosi equipaggi di spessore. Abbiamo anche fatto registrare anche un quinto posto parziane nella speciale del Liys, per cui siamo soddisfatti della nostra prova”.
Bella gara anche per l’inedito equipaggio formato dal giovane Marco Rossini con a
fianco l’esperto naviga-presidente Beniamino Bianco sulla Citroen Saxo portata al sesto posto nella N2, che vedeva 17 partenti nella classe. Va anche detto che Rossini era alla sua prima esperienza nella classe N2, dopo varie partecipazioni nel gruppo A.
con le Peugeot 106 e 205.
In gara c’erano anche i genitori di Marco, il dottore da corsa Valerio Rossini e Manola Ciceri, anch’essi su Peugeot 106 di classe PE6 preparata dal team Saldarini, portata al sesto posto finale nonostante una piccola toccata posteriore, ma che non ha
impedito di concludere il rally piemontese.
Minor fortuna hanno avuto invece Rosario Iannello e Andrea Fallo, costretti
all’abbandono nella corso della prima sezione di service park a causa del mancato

avvio della loro peugeot 106 di N2, quand’erano quinti di classe.
Ma già si guarda al prossimo impegno con l’attesa imminente prova valida per
l’Italiano Rally Autostoriche, l’affascinante e prestigioso Isola d’Elba Storico, in programma dal 17 al 19 settembre. Grazie all’amicizia tra Marco Paccagnella e Carlo Galli, è nata l’opportunità di vedere il bellagino e il fido navigatore Aurelio Corbellini al via del rally elbano con la Ford Sierra Cosworth Gruppo A del 1990
curata dalla G.Car Sport con i colori della Scuderia Abs Sport.
“Per la nostra scuderia è un onore veder gareggiare Galli e Corbelli con i nostri
colori – afferma il diesse Ivano Tagliabue -. L’equipaggio bellagino rappresenta la
storia del rallismo lariano e tutti noi appassionati, prima che dirigenti o piloti,
abbiamo avuto modo di apprezzare le doti agonistiche di Carlo e Aurelio.
Personalmente ricordo quand’ero piccolo e andavo a vedere i primi rally che tutti gli appassionati aspettavano il passaggio della Lancia Delta 4wd di Galli. E lungo i tornanti del Como o del Valli Intelvi lo spettacolo era sempre assicurato. Mi ricordo come fosse ieri quei passaggi e mi viene tuttora la pelle d’oca a pensarci. Forse sono
proprio stati quei momenti chi mi hanno spinto a provarci anch’io nei rally. Di certo per la nostra Scuderia si tratta un accordo che speriamo possa dare corpo ad altri impegni futuri con Galli e Corbellini nel tricolore rally Autostoriche”.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Visits: 314 | Total: 20598
Categorie
Comunicati stampa 2020

Oggiono, 8 settembre 2020 Comunicato stampa

Podi e piazzamenti per la Scuderia Abs Sport nell’intenso primo week end agonistico di settembre tra rally e pista. Prossimo impegno al classico Rally Città di Torino valido per la Coppa Italia di zona con quattro equipaggi ai via.

——————————————————————————————————-

Successi e podi aprono un mese di settembre intenso per la Scuderia Abs Sport nei rally e nella velocità. Iniziando dal Rally della Lanterna, quest’anno valido per la Coppa Italia Seconda Zona e per il trofeo Michelin, in bella evidenza si è posto Alessandro Pedrini alla guida della Renault Clio Sport, condotta al secondo posto nella classe R3C e al 17° nell’assoluta. Un risultato di rilievo, che il driver

bergamasco di Albino inseguiva da tempo, ottenuto con a fianco il presidente della Scuderia oggionese, Beniamino Bianco, navigatore di esperienza che anche sull’impegnativo percorso genovese si è fatto trovare pronto all’appuntamento.

Il commento di Pedrini: “Sono veramente contento. La macchina preparata da Beppe Silvano della Smd si rivelata competitiva in ogni frangente, poi grazie ai consigli di Bianco tutto è andato per il meglio. Abbiamo interpretato auto e precorso alla perfezione. Le strade del Lanterna sono davvero belle, tipicamente rallistiche, in cui mi sono trovato bene. Adesso non vedo l’ora di essere al via al prossimo Rally Città di Bassano. Dopo il podio al Lanterna, non nascondo che sono molto carico”.

Il Rally della Lanterna ha visto sul podio anche Marco Albrigoni e Massimo

Paganelli, anch’essi al secondo posto, nella classe N3, con la Renault Clio RS Light. L’equipaggio Abs Sport si è trovato a lottare fino all’ultimo con Sartori – Camera per la seconda piazza e proprio nell’ultima prova hanno superato gli avversari. Dice Marco:“Volevamo bissare il successo di classe ottenuto un mese fa al Rally di Salsomaggiore però il primo della nostra classe è andato troppo forte, ma anche la seconda piazza ci soddisfa molto visto come è maturata. Abbiamo fatto i nostri calcoli anche per la Coppa Italia e il trofeo Michelin, considerando i punti in palio”.

Paganelli dopo il bel piazzamento ligure il prossimo week end sarà di nuovo in gara al Rally Città di Torino, nell’occasione a fianco di Scolari su una Renault Clio S1600, con l’obiettivo di continuare ad inseguire il podio.

A San Martino di Castrozza era invece di scena la seconda prova del Campionato Italiano Wrc, con la Scuderia oggionese rappresentata da Enrico Spreafico e Giovanni Frigerio. Il navigato equipaggio erbese era all’esordio con la nuova Renault Clio RS di classe R1, portata al quarto posto di classe.

Commenta il naviga Frigerio:”Siamo contenti di come è andata la gara. La vettura si è rivelata scattante e competitiva. All’inizio ci abbiamo creduto un po’ troppo, tanto che siamo andati dritti in un tornante, facendoci capire quanto va forte la nuova Clio. Nelle altre prove abbiamo cercato di conoscere meglio la vettura, trovandoci alla fine a lottare anche per il terzo posto, sfuggito per un paio di secondi”.

Passando alla pista, a Vallelunga nella “300 km” valida come terza prova del

Campionato Velocità Autostoriche, ennesima vittoria di classe di Loris Papa. Alla guida della Fiat 128, datata 1972, preparata dalla Sportauto, Loris non si è lasciato intimorire dalla distanza e dal caldo (correva da solo; ndr), agguantando anche un bel sesto posto di gruppo.

Dice Loris: “Nonostante la mia più non giovane età mi sono divertito parecchio, anzi sono rimasto sorpreso del 17 ° posto assoluto con la mia piccola 128 su ben 28 partenti. Peccato per una foratura nel finale, altrimenti sarebbe andata ancora meglio. Devo ringraziare il mio team, che riesce a tenere la mia 128 sempre competitiva anno dopo anno. Anche quest’anno siamo in corsa per il titolo di classe 1100 cc, incrocio le dita e vediamo”.

La Scuderia Abs Sport era presente anche a due eventi a tema motoristico, affiancando il Moto club Biassono nella festa allestita in occasione del Gp di F1, disputato a porte chiuse per le norme anti Covid – 19. Presenti il diesse Ivano Tagliabue con il navigatore Matteo Sala. A fianco della Peugeot 106 da rally hanno presentato agli appassionati presenti il programma della stagione 2020, partito come tutti in ritardo. In Valle Intelvi, nel primo raduno Alpe Grande, erano invece presenti Alessandro Muzio e Cosimo Palmisano con le loro vetture da rally. Non c’è sosta. Il prossimo week end la Scuderia oggionese sarà al via con 4 equipaggi anche al Rally Città di Torino, valido per la Coppa Italia di Zona e il trofeo Michelin. Occhi puntati su Luca Sassi e Maurizio Manghera, che tornano in gara con la Fiat Punto S1600 rimessa a nuovo dalla Elco Racing di Pontelambro. Obiettivo testare la vettura, senza disdegnare uno sguardo alla classifica. Al via anche la famiglia da corsa Rossini. Il papà Valerio, dottore di Albese, impegnato in prima

linea in ospedale a Como durante l’emergenza Covid – 19, gareggerà con la moglie Manola Ciceri con la Peugeot 106 di classe FA6 preparata dal team Saldarini. Il figlio Marco, navigato dal presidente Beniamino Bianco, sarà invece in gara con la Citroen Saxo di classe PS2 , preparata sempre dal team Saldarini. In gara anche Rosario Iannello, anch’egli su Peugeot 106 di classe PS2 curata dal team Aliens Car, con a fianco Andrea Fallo.

Ufficio Stampa Abs Sport

Gianluigi Castelnovo

(cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2020

Oggiono, 2 settembre 2020 Comunicato Stampa

Week end di impegni su più fronti

La Scuderia Abs Sport sarà presente ai Rally San Martino di Castrozza e Lanterna con 3 equipaggi, formati da Spreafico-Frigerio, Pedrini-Bianco e Albrigoni-Paganelli. In pista a Vallelunga nell’Italiano Autostoriche sarà al via Loris Papa. Si torna a gareggiare a tempo pieno alla Scuderia Abs Sport. Le brevi vacanze sono terminate, si torna a parlare di motori e di gare. E di questi tempi è già un successo. Il prossimo week end la Scuderia oggionese sarà presente con tre equipaggi al Rally San Martino di Castrozza e al Rally della Lanterna, mentre in pista a Vallelunga Loris Papa sarà in gara nella “300 km” valida per il tricolore Autostoriche. Un impegno notevole con il diesse Ivano Tagliabue chiamato a fare gli straordinari. “Sarà un mese di settembre caratterizzato da numerosi impegni per la nostra Scuderia. Ma siamo ben felici di affrontare questi sforzi, dopo la prima parte di questo 2020 disastroso per colpa del Covid – afferma Tagliabue -. Sappiamo che ci sono delle regole da rispettare che limitano i contatti, che gli appassionati saranno ancora penalizzati, ma come tutti vogliamo guardare avanti con fiducia, spinti dalla passione per il motorsport”. Partiamo dal Rally San Martino di Castrozza, seconda prova del campionato italiano Wrc. Gara storica con un percorso molto selettivo a partire della prova di 22 km del Passo Manghen. Ad affrontare la gara trentina sarà un equipaggio non più giovanissimo ma sempre con una grande carica, formato da Enrico Spreafico e Giovanni Frigerio, all’esordio con la nuova Renault New Clio RS nella versione R1A. La nuova berlinetta di Casa Renault progettata per il nuovo trofeo, a cui l’equipaggio erbese si accinge a partecipare dopo le ultime partecipazioni nel trofeo Suzuki. Altro impegno rallistico nel week end sarà la partecipazione al Rally della Lanterna, gara con un passato prestigioso, quest’anno inserita nella Coppa Italia di zona, anche lombarda. Due gli equipaggi Abs Sport alla partenza formati da Marco Albrigoni e Massimo Paganelli con la Renault Clio RS Light nella classe N3, mentre su una Renault New Clio in versione R3C saranno al via Alessandro Pedrini e il presidente Beniamino Bianco, che si è subito fatto trovare pronto alla chiamata per la gara genovese. In pista a Vallelunga torna invece a gareggiare Loris Papa con l’abituale Fiat 128 1100cc, con la quale si è aggiudicato più volte il titolo italiano di categoria nelle Autostoriche.

“Tutte queste partecipazioni del prossimo week end si identificano con una parola sola: passione – spiege il diesse della Scuderia -. Frigerio un paio d’anni fa decise di tornare a gareggiare dopo oltre vent’anni di pausa, scegliendo il trofeo Suzuki Swift. Quest’anno è passato al trofeo Renault, dimenticandosi degli anni che passano. Albrigoni e Paganelli la loro Renault se la preparano nel garage di casa, rinunciando a divertimento e ferie. Pedrini è di Nembro, ed anche nel momento di difficile del Covid ha continuato a preparare la vettura, pianificando test e gare per quand’era possibile ripartire. Lo sport dei motori come toccasana nel momento più drammatico. Loris Papa è un esempio di determinazione. L’età non lo spaventa. Gareggia sempre da solo, anche nelle gare endurance. Quando hai davanti esempi così, l’entusiasmo non può mai mancare e pure la fatica non si fa sentire”.

Ufficio stampa Abs Sport Gianluigi Castelnovo (Cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2020

Oggiono, 26 agosto 2020 COMUNICATO STAMPA

Maroni Junior brilla nel trofeo Fagioli
Il giovane valsassinese dopo la bella prova all’Alpe Nevegal si conferma anche nel
trofeo Fagioli centrando il successo di classe con l’Osella – Suzuki 1600. Ora l’attenzione passa ai rally con una doppia partecipazione al classico Lanterna.
Si conferma tra i protagonisti della Salita il giovane valsassinese Giancarlo Junior Maroni. Il driver di Primaluna, portacolori della Scuderia Abs Sport, anche nel 55° trofeo “Fagioli”, classica prova del Campionato Italiano Velocità Salita, andato in
scena a Gubbio, si è brillantemente comportato alla guida della sua Osella PA 21 – Suzuki 1600, centrando la top ten nell’assoluta e il successo di categoria. La gara, disputata nel rispetto delle regole anti Covid -19 e senza pubblico, è stata vinta dal pluricampione Christian Merli su Osella FA 30 Evo Zytek 3000 al fotofinish su Simone Faggioli (Norma M20 Fc Zytek 3000), staccato di appena 6 decimi.
Ben 213 i piloti al via sul tracciato umbro lungo poco più di 4 km, ma affascinante e spettacolare, affrontato due volte da Maroni con grande attenzione, anche per le condizioni del percorso viscido in alcuni tratti nelle prove. Sotto la guida di papà Benvenuto (ex pilota, plurititolato nei Formula Challenge) che ha modificato l’assetto dell’Osella – Suzuki, Giancarlo nella manche decisiva ha concluso decimo assoluto, secondo di gruppo e primo di classe. Per un quasi esordiente nella specialità, c’è di che essere contenti.
“Sono felicissimo – commenta Giancarlo -. Per me essere al via in questa importante competizione che ha fatto la storia del Civm era già qualcosa di speciale. Concludere la gara con il successo di categoria è stato fantastico. Il tracciamo nelle prove mi era apparso più impegnativo del previsto, trovandolo molto scivoloso. Così abbiamo deciso di modificare l’assetto, adeguandolo all’asfalto del tracciato. In gara mi sono sentito di forzare già nella prima manche ed è arrivato il risultato che speravamo, anzi con un po’ di rammarico perché per pochi decimi non ho vinto anche il gruppo. Sono comunque contento, ci mancherebbe. Ringrazio la mia famiglia che mi permette di disputare questo campionato così prestigioso e questa vittoria la dedico proprio a loro”.
Ora la Scuderia Abs Sport si prepara a tornare a gareggiare nei rally il primo week end di settembre con due equipaggi al via del 36° Rally della Lanterna. Il classico rally genovese, quest’anno valido per la Coppa Italia di zona anche lombarda, con start a Santo Stefano D’aveto sabato 5 settembre, vedrà al via Alessandro Pedrini,
navigato nell’occasione dal presidente Beniamino Bianco su Renault Clio R3C curata da Beppe Silvano della Smd Racing. Al via anche Marco Albrigoni e
Massimo Paganelli, che dopo il successo di inizio agosto nel Rally di Salsomaggiore Terme proveranno a centrare il bis nella classe N3 con la Renault Clio RS Light.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)

Categorie
Comunicati stampa 2020

Oggiono, 13 agosto 2020 Comunicato Stampa

Maroni Junior piazzato all’Alpe del Nevegal
L’apertura dell’Italiano Montagna 2020 ha visto tra i protagonisti anche il giovane valsassinese, piazzatosi ad un soffio dalla top ten nell’assoluta con l’Osella 1600.
Buona prova del valsassinese Giancarlo Junior Maroni nella classica cronoscalata
Alpe del Nevegal. La prima gara del Campionato Italiano Velocità Salita 2020 ha visto al via numerosi specialisti, desiderosi di tornare a gareggiare dopo lo stop imposto dal Cavid-19. La manifestazione si è tenuta nelle conformità di sicurezza in vigore per concorrenti e pubblico, ma tenere a freno l’entusiasmo non è stato facile. Alla salita bellunese del Nevegal il portacolori della Scuderia Abs Sport si è presentato con l’Osella PA 21 motorizzata Suzuki, rivista nelle ultime settimane in un paio di uscite tra test e gare in pista. Test che sono serviti al giovane valsassinese per presentarsi in forma al via della cronoscalata bellunese, dove ha vinto la sua categoria
1600 cc, sfiorando la top ten nell’assoluta, che comprendeva anche vetture Sport di 2000 cc. Nella somma delle due manche disputate il driver della Abs Sport si è classificato undicesimo, alle spalle dei mostri sacri della specialità. Un piazzamento che comunque ha soddisfatto Maroni Junior, figlio d’arte – il padre Benvenuto è stato
più volte campione italiano nei Formula Challenge, specialità dove è cresciuto anche
Giancarlo, arrivando anch’egli un paio d’anni fa alla conquista del titolo Italiano -.
“Nella seconda salita non ho rischiato oltremisura a causa alcune macchie d’olio sul
tracciato – dice Maroni Junior -. Il risultato nella categoria era certo, per cui ho
voluto chiudere in sicurezza. La nostra partecipazione è stata soprattutto improntata
all’esperienza nel confronto con i big della Salita. Ci riproveremo di nuovo partecipando tra un paio di settimane al trofeo “Fagioli” in Umbria, altra gara velocissima e di prestigio. L’obiettivo non è il campionato, ma un percorso di crescita nella specialità”.
Va detto che la gara bellunese è stata vinta a tempo di record da Christian Merli (3
volte campione Europeo e Italiano) alla guida dell’Osella FA 30 Evo Zytek LRM, davanti a Simone Faggioli su Norma M20 Fc Zytek.
Per la Scuderia Abs Sport ora qualche giorno di pausa per un breve vacanza, perché il rivoluzionato calendario automobilistico italiano riprenderà subito con altri
appuntamenti, tra i quali il Rally Lanterna, storica gara genovese, quest’anno valevole per la Coppa Italia di zona. Gara che vedrà al via due equipaggi Abs Sport in cerca di gloria: Alessandro Pedrini e il presidente Beniamino Bianco su Renault
Clio R3C e Marco Albrigoni – Massimo Paganelli su Renault Clio RS Light.
Ufficio stampa Abs Sport
Gianluigi Castelnovo
(Cell: 329-7970244)